Biancone - Circaetus gallicus
Atlante della Fauna selvatica italiana - Uccelli

Classificazione sistematica e distribuzione

Classe: Uccelli
Ordine:  Falconiformi o Accipitriformi
Famiglia:  Accipitridi
Genere:  Circaetus 
Specie:  gallicus
Alcuni autori riconoscono due sottospecie.

Il Biancone (o aquila dei serpenti) è un grande rapace con apertura alare di quasi due metri. L’areale di distribuzione del biancone va dalla Spagna all’Europa Centrale e si estende fino all'Iran, all’India, alla Mongolia settentrionale e all’Africa. in europa è stimata la presenza di 8.400 - 13.000 coppie, mentre in Italia dono presenti circa 700 coppie. In Trentino e nel Parco Naturale Adamello-Brenta le coppie presenti sono una decina. La vita di questo rapace è legata alla presenza di ambienti parzialmente o totalmente aperti come praterie, pascoli, prati, coltivi e radure di vario genere. Fenologia in Italia: estiva nidificante, migratrice regolare, svernante rara e localizzata.

Biancone Biancone (foto www.rovfugle.dk)

Biancone Biancone (foto www.sunbird.it)

Caratteri distintivi

- Lunghezza totale: 59 - 72 cm
- Apertura alare: 160 - 195 cm
- Peso: 1.380 - 2.500 grammi
Il mantello è chiaro chiaro nelle parti inferiori, con barre brune. In volo le ali appaiono quasi completamente bianche, con alcune barre scure. Le parti superiori sono bruno-grige. Guance, gola e petto sono bruni. Generalmente i maschi sono più chiari delle femmine. La testa è grande e spesso molto sporgente. Gli occhi sono di colore giallo-arancio ambrato. Le zampe, con i tarsi parzialmente nudi, sono grigie e munite di spesse placche cornee.

Biologia

Caccia planando lentamente a quote anche piuttosto alte, esplorando attentamente il terreno con la testa rivolta verso il basso e con frequenti soste in "spirito santo" (volo battuto senza spostamenti), come il Gheppio. La base della dieta è costituita da serpenti (anche vipere). In minor misura vengono cacciati anche uccelletti, lucertole, piccoli mammiferi, anfibi ed insetti. Una volta ucciso, il serpente viene divorato subito al suolo o in volo. Durante il periodo riproduttivo, invece, molte prede vengono riportate al nido per sfamare il vorace piccolo. La preda viene trasportata nel becco o parzialmente ingoiata. In tal caso, una volta giunto al nido, il giovane estrae il serpente dallo stomaco del genitore tirandolo per la coda prima di poterlo mangiare. Nel corso di una stagione riproduttiva, una coppia di bianconi cattura dai 700 agli 800 esemplari.
Depone una volta all'anno un unico uovo (bianco e lungo circa 7 cm); la durata della cova è di 45 giorni; i piccoli rimangono nel nido circa 75 giorni. La vita massima è di 18 anni circa. Generalmente silenzioso, può emettere un fischio modulato e musicale: nel periodo riproduttivo emette in volo sul nido una specie di canto melodico.

Uccelli A - G
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy