Beccafico - Sylvia borin Boddaert, 1783
Atlante della Fauna selvatica italiana - Uccelli

Classificazione sistematica e distribuzione

Classe: Uccelli
Ordine: Passeriformi
Famiglia: Sylviidae
Genere: Sylvia
Specie: S. borin Boddaert, 1783

Diffuso in gran parte d’Europa, nidifica in Italia sia sull’arco alpino sia in aree planiziali, specialmente nei boschi golenali di Ticino, Po, Adige e nel Carso Triestino. È presente inoltre in alcuni settori dell’Appennino tosco-emiliano e lombardo, con popolazioni isolate sul Gran Sasso. Mentre la sottospecie nominaleSylvia b. borin  abita ampie porzioni dell’Europa occidentale, Italia compresa, la sottospecie Sylvia  b. woodwardi  è diffusa in Europa orientale e nei territori dell’ex Urss.

Due le sottospecie:
- Sylvia borin borin
- Sylvia borin woodwardi

Beccafico Beccafico - Sylvia borin (foto www.garzetta.com)

Beccafico Beccafico all'inizio dell'inverno - Sylvia borin (foto http://ibc.lynxeds.com)

Beccafico Beccafico - Sylvia borin (foto www.avibirds.com)

Caratteri distintivi

Lunghezza: 14 cm
Apertura alare: 21-24 cm
Peso: 16-22 gr

Il maschio e la femmina sono indistinguibili e hanno una colorazione prevalentemente marrone superiormente senza nessun controsto o segno particolare. Le parti inferiori sono chiare con sfumatore marron. Le zampe sono nerastre e il becco prevalentemente nero con la parte inferiore soffusa di marron chiaro-arancio. I giovani hanno un piumaggio del tutto simile agli adulti. 

Biologia

La maturità sessuale subentra dopo un anno. Il nido a forma di ciotola costruito con erbe, radici, peli e fili d'erba è nascosto perlopiù nel sottobosco fitto a poca altezza da terra. La femmina depone dalle 4 alle 5 uova bianche dalle macchie marroni. Le uova vengono riscaldate nel periodo principale di cova da maggio fino a luglio e i due partner si danno il cambio ogni 11 - 12 giorni. Gli uccellini nudi restano per 10 - 12 giorni nel nido. Il beccafico si nutre di ragni, molluschi, bacche, insetti e delle loro larve.

Uccelli A - G
Versione italiana English version Versión española
Allevare in fattoria naturalmente Allevamento della capra Dalla ghianda al cotechino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy