Topino - Riparia riparia Linnaeus, 1758
Atlante della Fauna selvatica italiana - Uccelli

Classificazione sistematica e distribuzione

Classe: Uccelli
Ordine: Passeriformi
Famiglia: Irundinidi
Genere: Riparia
Specie: R. riparia Linnaeus, 1758

Il Topino o rondine riparia è nidificante in una vasta area che va dall’Europa all’Asia e anche in buona parte del Nord America, presentando una sottospecie (R.r. diluta ) localizzata però a Sud del basso corso del fiume Ural. In Italia i topini si fermano per la stagione di cova, principalmente nelle regioni settentrionali e nella fascia costiera del medio Adriatico, mentre sono rari al Centro e quasi assenti al Sud. Utilizzano invece le isole come luoghi di sosta nel corso delle migrazioni.

Topino Topino - Riparia riparia (foto William Vivarelli)

Topino Topino - Riparia riparia

Topino Topino - Riparia riparia (foto Ken Billigton)

Caratteri distintivi

Lunghezza: 13 cm
Apertura alare: 26 cm
Peso: 15 gr

Presenta una coda poco forcuta, becco e tarsi piuttosto corti. Specie priva di dimorfismo sessuale evidente. Abito dell’adulto caratterizzato da colorazione bruno-grigio uniforme delle parti superiori, comprese coda ed ali; vertice, auricolari e fronte più chiare rispetto alla tinta di fondo scura, gola di color bianco che sfuma anche verso la nuca; parti inferiori bianche ad eccezione della banda scura che attraversa il petto in senso longitudinale congiungendosi al dorso; iride bruno scuro, becco nero e zampe bruno scuro. Giovane con parti superiori di aspetto squamato a causa delle orlature cannella delle penne; parti inferiori bianche come nell’adulto ma con sfumature fulve su gola e petto, nel quale è presente la banda scura anche se meno definita. Ben visibile in volo la presenza della banda scura sul petto in contrasto con la colorazione uniforme bianca; sotto-ala grigio con copritrici ed ascellari scure. E' la più minuta tra le rondini.

Biologia

Nidifica in ambienti di pianura e collina con presenza di corpi o specchi d’acqua. I nidi sono costituiti da gallerie scavate dalla coppia su argini o altre strutture sedimentarie fortemente inclinate. La deposizione avviene fra maggio e luglio, anticipi da fine aprile e ritardi ad agosto. Le uova, 3-7, sono bianche. Periodo di incubazione di 14-15 (12-16) giorni. Si si cibano in volo, prendendo con il becco insetti, mentre sfiorano il terreno o volteggiano a pelo dell’acqua. Notevole la velocità di volo.

Uccelli I - Z
Versione italiana English version Versión española
Allevare in fattoria naturalmente Allevamento della capra Dalla ghianda al cotechino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy