Lucherino - Spinus spinus Linnaeus, 1758
Atlante della Fauna selvatica italiana - Uccelli

Classificazione sistematica e distribuzione

Classe: Uccelli
Ordine: Passeriformi
Famiglia: Fringillidi
Genere: Spinus
Specie: S. spinus Linnaeus, 1758
Sinonimo: Carduelis spinus L.

Il lucherino è diffuso in tutta Europa ad eccezione delle estreme regioni del nord della Scandinavia e dell'Islanda, in parte dell'Asia e nel nord Africa. Nel nord Africa migra durante la stagione fredda, così come nell'Europa del Sud ed in Medio Oriente. Predilige i boschi di conifere, particolarmente quelli formati da larici e abeti rossi, ma gradisce molto anche i semi di ontano e betulla, oltre a quelli delle composite.

Lucherino Maschio di Lucherino - Spinus spinus (foto http://ibc.lynxeds.com/)

Lucherino Femmina di Lucherino - Spinus spinus (foto Mario Pancella)

Lucherino Lucherino - Spinus spinus

Caratteri distintivi

Lunghezza: 11-13 cm
Apertura alare: 21-23 cm
Peso: 14 grammi circa

Il maschio ha spalle e schiena verdastri con striature marrone e le parti superio delle ali nerastre con una evidente barra gialla (ben visibile anche quando posato). Il capo è giallo - verde con vertice e gola nerastri. Il petto è giallo e sfuma poi verso addome e evntre biancastri con striature marrone. Le zampe sono nerastre e il becco prevalentemente grigio con sfumature rosa. Le femmine sono simili ai maschi con però il capo prevalentemente verdi con sfumature gialle e fini striature marrone; il petto è bianco sporco. I giovani somigliano molto alle femmine senza però sfumature gialle e striature più pesanti.

Biologia

Come tutti gli uccelli granivori, il Lucherino si nutre di semi, con particolare preferenza per i semi oleosi, mentre i pulcini sono alimentati da entrambi i genitori a base di residui vegetali e piccoli insetti. Nidifica in foreste sia di pianura sia di montagna, di conifere o miste, nelle fasce boreale e temperata, occupando formazioni forestali anche tra loro molto diverse, con una spiccata preferenza per le conifere.
La riproduzione inizia ad aprile, quando vengono deposte da 3 a 5 uova, con un massimo di 6 o – eccezionalmente – anche di più. Solo la femmina si occupa della cova: l’incubazione dura circa 12 giorni. Una volta nati, i pulcini sono alimentati da entrambi i genitori, e sono in grado di volare autonomamente intorno al 25° giorno di vita.

Uccelli I - Z
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy