Rigogolo - Oriolus oriolus Linnaeus, 1758
Atlante della Fauna selvatica italiana - Uccelli

Classificazione sistematica e distribuzione

Classe: Uccelli
Ordine: Passeriformi
Famiglia: Oriolidae
Genere: Oriolus
Specie: O. oriolus Linnaeus, 1758

Il rigogolo è diffuso in Europa, Asia, Africa; in Italia è presente in quasi tutto il territorio (eccetto la Sardegna). E’ l’unico rappresentante della Famiglia Oriolidae che nidifica nelle regioni temperate dell’emisfero settentrionale.

Rigogolo Rigogolo - Oriolus oriolus (foto http://madartabor.hu)

Rigogolo Rigogolo - Oriolus oriolus (foto www.avibirds.com)

Rigogolo Uova di Rigogolo - Oriolus oriolus
("Oriolus oriolus MHNT 232 Foret de la Mamora Maroc RdN" di Didier Descouens - Opera propria. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons - https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Oriolus_oriolus_MHNT_232_Foret_de_la_Mamora_Maroc_RdN.jpg#/media/File:Oriolus_oriolus_MHNT_232_Foret_de_la_Mamora_Maroc_RdN.jpg)

Caratteri distintivi

Lunghezza: 24 cm
Apertura alare: 43-48 cm
Peso: 70 gr

Il Rigogolo maschio è inconfondibile, giallo brillante con ali e coda nere. La femmina e i giovani sono invece di colore verde-giallo pallido con ali e coda scure; le parti inferiori sono striate di grigio chiaro. La femmina si può confondere con il picchio verde dal quale si riconosce facilmente per l’assenza di rosso sul capo.

Biologia

I Rigogoli sono uccelli molto timidi, e anche il maschio è difficile da vedere perchè si nasconde nel fogliame dei grandi alberi, spesso sulla chioma. In volo è simile ad un Tordo, con volo forte e diretto e ondulazioni sulle distanze più lunghe e con una caratteristica “impennata” per raggiungere il fogliame. Si nutrono di insetti e frutta. Costruiscono nidi molto caratteristici, unici nel genere. Infatti, il nido è una sorta di cestino pendulo abilmente intrecciato alle biforcazione dei rami, spesso in aree con presenza di corsi d’acqua. Depongono da 3 a 6 uova. Hanno un verso di allarme simile a quello della ghiandaia, mentre il canto di richiamo è un bellissimo e flautato weela-wee-ooo oppure o-iii-ole, inconfondibile, una volta ascoltato.

Uccelli I - Z
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy