Occhione comune - Burhinus oedicnemus Linnaeus, 1758
Atlante della Fauna selvatica italiana - Uccelli

Classificazione sistematica e distribuzione

Classe: Uccelli
Ordine: Charadriiformes
Famiglia: Burhinidae
Genere: Burhinus
Specie: B. oedicnemus Linnaeus, 1758

Si riproduce in Asia, Europa e Nord-Africa, mentre passa l'inverno nell'Africa australe con l'eccezione di alcune zone in cui è stanziale.

L'occhione ha 10 sottospecie:
- Burhinus oedicnemus oedicnemus
- Burhinus oedicnemus saharae
- Burhinus oedicnemus jordansi
- Burhinus oedicnemus theresae
- Burhinus oedicnemus astutus
- Burhinus oedicnemus insularum
- Burhinus oedicnemus harterti
- Burhinus oedicnemus distinctus
- Burhinus oedicnemus indicus
- Burhinus oedicnemus mayri

Occhione comune Occhione comune - Burhinus oedicnemus (foto John A. Thompson)

Occhione comune Occhione comune - Burhinus oedicnemus (foto http://ibc.lynxeds.com)

Occhione comune Occhione comune - Burhinus oedicnemus (foto http://www.avibirds.com)

Caratteri distintivi

Lunghezza: 42-45 cm
Apertura alare: 76-88 cm

Gli adulti in natura sono indistinguibili tra di loro. Hanno le parti superiori, il capo, il petto e la parte altra dell'addome di un fulvo sabbia fortemente screziato di nerastro. Le ali superiormente nella parte basale hanno lo stesso colore e sono attraversate da una banda bianca, mentre alle estremità sono nere con delle macchie bianche posizionate in alcuni punti; anche ad ali chiuse la banda bianca è visibile. Sopra e sotto l'occhio vi sono due evidenti strie bianche e una stria nerastra lo attraversa partendo poco prima e sottolinenadelo anche inferiormente. Un'altra stria nerastra parte dalla base inferiore del becco e arriva in basso alla parte alta del collo. Inferiormente le ali sono prevalentemente biancastre e così pure la restante parte dell'addome e del ventre, mentre il sottocoda è di un arancio tenue. Il becco è giallo alla base e nerastro all'estremità. Le zampe sono di un giallo smorto e il grande occhio è giallo. I giovani sono del tutto simili agli adulti ma con tutte le strie, macchie e macchiettature meno evidenti e più sfumate.

Biologia

L’Occhione predilige per l’alimentazione aree coltivate aperte e le zone steppiche in genere. Anche il piumaggio risulta piuttosto mimetico, rendendolo praticamente invisibile quando si trova al suolo.

Uccelli I - Z
Versione italiana English version Versión española
Allevare in fattoria naturalmente Allevamento della capra Dalla ghianda al cotechino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy