Luì Verde - Phylloscopus sibilatrix Bechstein, 1793
Atlante della Fauna selvatica italiana - Uccelli

Classificazione sistematica e distribuzione

Classe: Uccelli
Ordine:  Passeriformi
Famiglia:  Silvidi (Filloscopidi)
Genere:  Phylloscopus
Specie:  P. sibilatrix Bechstein, 1793

In Italia è migratore regolare, nidificante e svernante irregolare. Frequenta formazioni boscose di caducifoglie strutturate a fustaia o cedui maturi (querco-tiglieti, castagneti e faggete) su suoli freschi. Sverna nell’Africa equatoriale, soprattutto in foreste con fogliame aperto, talvolta in aree più aperte con alberi più sparsi.

Luì Verde Luì Verde - Phylloscopus sibilatrix Bechstein, 1793 (foto Emanuele Stival www.ornitologiaveneziana.eu)

Luì Verde Luì Verde - Phylloscopus sibilatrix Bechstein, 1793 (foto Rainbirder)

Caratteri distintivi

Lunghezza totale: 12-12,5 cm
Apertura alare: 21-23 cm
Peso: 10 grammi

E' il più grande dei Luì. Il maschio e la femmina hanno una livrea praticamente identica con colorazione verdastra nelle parti superiori. La gola, i lati della testa (compreso il sopracciglio) e l'alto petto sono gialli; le restanti parti inferiori sono bianco sporco. Le zampe sono marrone chiaro - rosa e il becco rosa arancio nella parte inferiore e nerastro superiormente. I giovani sono molto simili agli adulti. La coda è molto corta.

Biologia

Costruisce il nido a livello del terreno ed è chiuso anche sopra a mo di cupola. Depone 5-6 uova che cova per 2 settimane. Si nutre di insetti di piccole dimensioni.

Uccelli I - Z
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy