Picchio verde - Picus viridis L.
Atlante della Fauna selvatica italiana - Uccelli

Classificazione sistematica e distribuzione

Classe: Uccelli
Ordine: Piciformi
Famiglia: Picidi
Genere: Picus
Specie: P. viridis

Il Picchio verde è diffuso in tutta Europa, ad eccezione delle regioni più settentrionali. In Italia occupa le zone di pianura, di collina e anche le aree montuose della penisola fino a circa 1000 metri di altitudine, raramente più in alto.
Sono state classificate 4 sottospecie: Picus viridis viridis, Picus viridis karelini, Picus viridis bampurensis e Picus viridis innominatus.

Picchio verde - Picus viridis L. Picchio verde - Picus viridis L. (foto www.birdingfaqs.com)

Picchio verde Picchio verde (foto Thomas Reich)

Caratteri distintivi

Peso medio: 150-250 grammi
Lunghezza: 30 cm circa
Apertura alare: 50 cm circa

Presenta nella parte superiore un piumaggio verde scuro, sul groppone e basso dorso giallo e sulle parti inferiori verde-grigio chiaro. L’apice della testa è di colore rosso, la faccia è nera e dal becco partono 2 strisce nere verso la nuca, rosse all’interno nel maschio.

Biologia

Gli ambienti frequentati sono costituiti da boschetti inrcalati a radure e zone aperte o boschi di latifoglie; in alcune regioni delle Alpi sono spesso utilizzati anche i boschi ripariali. In questi ambienti devono comunque essere sempre presenti alberi di dimensioni tali da consentire lo scavo del nido che avviene nel tronco di una pianta di sufficienti dimensioni.
Il Picchio verde nidifica comunque anche in cavità già disponibili, come vecchi nidi propri o di altri picchi o concavità natrali dei tronchi. Le uova, deposte in numero complessivo tra 5 e 8, sono incubate per almeno 14 giorni e i piccoli si trattengono nel nido fino alla quarta settimana di vita.
Il Picchio verde si nutre prevalentemente di insetti, talvolta anche di bacche, chiocciole e lombrichi, ma soprattutto di formiche e larve che cattura sotto la corteccia degli alberi. Ha un comportamento schivo. Fra tutti i picchi è quello che più difficilmente   "tambureggia" col becco sul tronco degli alberi; invece canta sovente ed è proprio la sua voce, simile ad una risata, che ne rivela la presenza.

Uccelli I - Z
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy