Pachipodio o Palma del Madagascar - Pachipodium spp.
Atlante delle piante da vaso - Piante da appartamento e da balcone

Classificazione, provenienza e descrizione

Nome comune: Pachipodio, Palma del Madagascar.
Genere: Pachypodium.

Famiglia: Apocynaceae.
Etimologia: dal greco “pachys”, grosso e ”podos”, piede, a causa della forma grossa e tozza della parte basale della pianta.
Provenienza: Madagascar.

Descrizione genere: comprende specie arbustive o arborescenti, alcune delle quali sono coltivate in giovani esemplari e trattate come succulenti.

Pachypodium lamerei Pachypodium lamerei (foto Franco Montucchiari)

Specie e varietà

Pachypodium lamerei o Palma del Madagascar: questa specie, originaria del Madagascar, presenta un fusto provvisto di lunghi aculei (che in realtà sono stipole trasformate) disposti a gruppi di tre alla base dei quali sorgono le foglie simili a quelle dell’oleandro, dalla lamina verde, lucida, con la vena centrale pallida. La pianta tende a spogliarsi alla base rimanendo con il fusto ricoperto di spine e un ciuffo apicale di foglie, che le ha valso il nome di palma del Madagascar. I fiori, imbutiformi e a cinque lobi, compaiono in cime apicali; ma difficilmente li si vedranno sbocciare su una pianta in vaso.

Pachypodium lamerei Fusto di Pachypodium lamerei (foto www.agraria.org)

Fiore di Pachypodium lamerei Fiore di Pachypodium lamerei (foto Franco Montucchiari)

Esigenze ambientali, substrato, concimazioni ed accorgimenti particolari

Temperatura: la temperatura minima invernale non dovrebbe scendere al di sotto di 10-13 °C.
Luce: molto buona; tollera anche il sole diretto.
Annaffiature e umidità ambientale: le annaffiature dovranno essere regolari in estate, molto ridotte in inverno.
Substrato: molto poroso e umifero, composto di terra concimata molto matura, con circa un quarto di sabbia grossolana.

Moltiplicazione

Si può riprodurre per seme, ma la riuscita è molto difficoltosa.

Malattie, parassiti e avversità

E' una pianta abbastanza resistente. L'attacco di funghi può essere favorito da eccesso di umidità; possibili sono attacchi di cocciniglie.

Nome genere I - Z
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy