Salicone - Salix caprea L.
Atlante degli alberi - Piante forestali

Classificazione, origine e diffusione

Divisione: Spermatophyta
Sottodivisione: Angiospermae
Classe: Dicotyledones
Ordine: Salicales
Famiglia: Salicaceae

Il Salicone è diffuso in un vasto areale che va dall'Europa al Giappone. In Italia è presente in tutte le regioni, tranne in Sardegna, dal livello del mare alla fascia subalpina. Si adatta bene a diversi tipi di terreno, purché non asfittici e sopporta bene una certa aridità estiva.

Salicone Salicone - Salix caprea L. (foto www.gardenplansireland.com)

Salicone Salicone - Salix caprea L. (foto Willow)

Caratteristiche generali

Portamento, tronco e corteccia
Alberello alto fino a 15 metri, spesso policonico e a portamento cespuglioso, con chioma slanciata. Il tronco presenta una scorza grigio-opaco, più screpolata e brunastra con l'età.
Foglie
Le oglie sono decidue, altern, munite di picciolo, 8x4 cm circa, da ovate a ellittiche.
Strutture riproduttive
E' una pianta dioica con infiorescenze maschili in amenti ovoidali di 4 cm circa, ricoperti di peli argentei prima della fioritura e con stami gialli; le infiorescenze femminili sono simili ma più grandi; fiorisce in marzo-maggio. Il frutto è una piccola capsula conico-allungata sessile e liscia.

Usi

Il Salicone è impiegato come specie pionieritica negli interventi di rinaturazione ambientale. Come gli altri salici, la sua corteccia contiene anche salicina, usata nell’industria farmaceutica.

Latifoglie
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy