Pioppo nero - Populus nigra L.
Atlante degli alberi - Piante forestali

Classificazione, origine e diffusione

Divisione: Spermatophyta
Sottodivisione: Angiospermae
Classe: Dicotyledones
Famiglia: Salicales

Originario dell'Europa, del Nord Africa e dell'Asia occidentale. In Italia è molto diffuso in pianura e in collina specialmente al nord e al centro (frequentemente sulle rive dei corsi d'acqua).

Pioppo nero Foglia e frutti non maturi di Pioppo nero

Caratteristiche generali

Dimensione e portamento
Albero alto fino a 30 metri. Sono presenti due varietà: una con chioma ovoidale e quella italica (pioppo cipressino) con chioma stretta e colonnare.
Tronco e corteccia
Tronco diritto con corteccia spessa, grigio bruna, solcata in verticale.
Foglie
Fogli decidue, semplici, triangolari-romboidali, con picciolo lungo e margine dentellato.
Strutture riproduttive
Pianta dioica: infiorescenze maschili in amenti di 5-9 cm, di colore rossastro, infiorescenze femminili in amenti esili lunghi anche 12 cm di colore giallo-verde. I frutti sono capsule ovoidali che che a maturazione liberano semi piumosi.

Usi

Il legno è di modesta qualità e ha impieghi simili agli altri pioppi, essendo impiegato sopratutto nell' industria della carta e per produrre carbone vegetale.E' tradizionalmente impiegato per le alberature dei viali che conducono a ville e proprietà rurali (come il cipresso nelle zone mediterranee).

Latifoglie
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy