Ontano napoletano - Alnus cordata (Loisel.) Desf.
Atlante degli alberi - Piante forestali

Classificazione, origine e diffusione

Divisione: Spermatophyta
Sottodivisione: Angiospermae
Classe: Dicotyledones
Famiglia: Betulaceae

L'Ontano napoletano è una pianta originaria del nostro Paese, dove si trova dalla Sardegna (e Corsica) all'appennino campano e calabro-lucano. Forma boscaglie ripariali.

Ontano napoletano Ontano napoletano - Alnus cordata (Loisel.) Desf. (foto www.bomengids.nl)

Ontano napoletano Ontano napoletano - Alnus cordata (Loisel.) Desf. (foto Paul Hackney)

Caratteristiche generali

Dimensione e portamento
Albero alto fino a 15 metri, con chioma densa e verde scuro lucente.
Tronco e corteccia
Il tronco è diritto o ascendente, a volte multiplo, con scorza prima grigia e lucente, poi opaca e fessurata.
Foglie
Le foglie sono decidue, alterne, picciolate, ovate ad apice accuminato, a margine dentato, lunghe fino a 8 cm.
Strutture riproduttive
Pianta monoica con infiorescenze unisessuali: i fiori maschili sono disposti in triadi, in amenti; quelli femminili formato delle piccole pigne compatte, peduncolate, portate in racemi. I frutti sono delle pignette legnose (achenoconi), ovoidali o globosi, lunghi fino a 3 cm, verdi poi brunastri all'apertura, quando liberano piccoli acheni alati.

Usi

Il legno è leggero e compatto e viene impiegato soprattutto per imballaggi.

Latifoglie
Versione italiana English version Versión española
I funghi dal vero La fattoria biologica Come fare del buon vino

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy