Frassino maggiore - Fraxinus excelsior L.
Atlante degli alberi - Piante forestali

Classificazione, origine e diffusione

Divisione: Spermatophyta Sottodivisione: Angiospermae
Classe: Dicotyledones Famiglia: Oleaceae

Originario dell'Europa e della regione caucasica. In Italia è frequente nel centro-nord. Al Sud e sulle isole è sostituito dal Frassino meridionale.

Foglie e frutti di Frassino maggiore Foglie e frutti di Frassino maggiore (foto Jan Wesenberg www.nhm.uio.no)

Caratteristiche generali

Dimensione e portamento
Albero alto anche più di 30 metri.
Tronco e corteccia
Tronco diritto e slanciato, con corteccia grigiastra, opaca, inizialmente liscia poi fittamente solcata.
Foglie
Foglie decidue, imparipennate, formate da 7-13 segmenti ellittico-lanceolati.. Le gemme invernali sono di colore nero.
Strutture riproduttive
I fiori, in cime racemiformi, sbocciano a marzo aprile, prima delle foglie. Il frutto è una samara, con una testa allungata contenente il seme e un'ala stretta lanceolata.

Usi

Il legno di Frassino è duro, compatto, elastico, difficilmente deformabile e di facile lavorazione. Importante essenza forestale, largamente usato anche nei parchi e nelle alberature stradali.

Latifoglie
Versione italiana English version Versión española
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy