Pero selvatico - Pyrus pyraster Burgsd.
Atlante degli alberi - Piante forestali

Classificazione, origine e diffusione

Divisione: Spermatophyta
Sottodivisione: Angiospermae
Classe: Dicotyledones
Ordine: Rosales
Famiglia: Rosaceae

Il Pero selvatico è una pianta diffusa in tutti i Paesi europei eccetto quelli baltici e scandinavi.

Pero selvatico Pero selvatico - Pyrus pyraster Burgsd. (foto www.kuleuven-kortrijk.be)

Pero selvatico Pero selvatico - Pyrus pyraster Burgsd. (foto www.forestryimages.org)

Caratteristiche generali

Dimensione, tronco e corteccia
Albero che può raggiungere i 20 metri, anche se in genere è più piccolo. La chioma è espansa soprattutto in verticale. I rami presentano terminazioni spinescenti e il tronco è spesso obliquo, sinuoso e nodoso, con scorza grigio-bruna con con l'età si fessura in placche quadrangolari.
Foglie
Le foglie sono alterne, decidue, picciolate, con lamina da arrotondata ad ellettica, verde scuro nella pagina superiore e più chiara sotto; l'apice è acuminato e il margine dentato.
Strutture riproduttive
I fiori sono riuniti in corimbi di 3-9 elementi, con cinque petali bianchi e antenne rosso-violacee. Il frutto è un pomo globoso (3 cm), bruno-giallastro a maturità.

Usi

Il legno di pero selvatico (al pari di quello domestico) è a grana fine, compatto, rossastro e molto apprezzato in ebanisteria. I frutti vengono ancora raccolti in certe zone e lasciati maturare sulla paglia, come le nespole.
Il pero domestico (Pyrus communis L.), comune albero da frutto, presenta rami non spinescenti e frutto lungo fino a 16 cm.

Latifoglie
Versione italiana English version Versión española
Guida pratica alla Permacultura Manuale di Lombricoltura Le Insalate
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy