Maggiociondolo alpino - Laburnum alpinum (Mill.) Bercht. & Presl
Atlante degli alberi - Piante forestali

Classificazione, origine e diffusione

Divisione: Spermatophyta
Sottodivisione: Angiospermae
Classe: Dicotyledones
Ordine: Fabales
Famiglia: Fabaceae

Il Maggiociondolo alpino è un alberello presente in Italia nella zona del Fagetum (sulle Alpi fino ai 1.500 metri di quota), a differenza del Maggiociondolo (Laburnum anagyroides Medik.) presente a quota più basse in tutte le regioni ad esclusione delle isole. Si distingue da quest'ultimo per i rametti glabri o poco peloso-sericei, le foglie più acute e per il legume con sutura dorsale espansa in un'ala di 1-2 millimetri.

Maggiociondolo alpino - Laburnum alpinum (Mill.) Bercht. & Presl Fiori di Maggiociondolo alpino - Laburnum alpinum (Mill.) Bercht. & Presl (foto www.agraria.org)

Caratteristiche generali

Dimensione e portamento
Alberello di qualche metro di altezza, con chioma espansa e irregolare.
Tronco e corteccia
Tronco diritto, spesso policonico, con scorza liscia, verdastra, munita di lenticelle grigiastre.
Foglie
Decidue e alterne, composte da tre segmenti fogliari appuntiti all'estremità, con un lungo picciolo.
Strutture riproduttive
I fiori compaiono in maggio-giugno, sono di colore giallo brillante e riuniti in numerosi racemi pendenti. Il frutto è un legume glabro ed è munito di un'ala alta 1-2 mm lungo la sutura superiore.

Usi

Il legno è duro, di lunga durata e molto scuro. Viene impiegato in liuteria (come quello del maggiociondolo) per la realizzazione di strumenti a fiato. Il Maggiociondolo può essere utilizzato negli interventi di recupero ambientale nelle zone montane con suoli non troppo acidi.
Come specie ornamentale è apprezzata per la sua fioritura. Anche se di ridotte dimensioni il legno è utilizzato come combustibile. Le parti verdi della pianta (specialmente i semi) sono tossiche per l’uomo in quanto contengono l'alcaloide citisina.

Latifoglie
Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy