Salice odoroso - Salix pentandra L.
Atlante degli alberi - Piante forestali

Classificazione, origine e diffusione

Divisione: Spermatophyta
Sottodivisione: Angiospermae
Classe: Dicotyledones
Ordine: Salicales
Famiglia: Salicaceae

Il Salice odoroso è diffuso dalle Isole Britanniche alla Siberia centrale, e dalle Alpi alla Scandinavia. In Italia, è abbastanza comune nelle Alpi Occidentali e si trova anche ad Agro Nero nei Monti della Laga (Rieti).

Salice odoroso Salice odoroso - Salix pentandra L.

Salice odoroso Salice odoroso - Salix pentandra L. (foto United States Department of Agriculture)

Caratteristiche generali

Portamento, tronco e corteccia
Alberello alto fino a 12-15 metri, spesso con portamento arbustivo. La scorza grigiasta e striata, è rossastro-bruna lucida nei giovani rami.
Foglie
Le foglie sono decidue, alterne, picciolate, glabre, da ovate a lanceolate, con margine dentato e provvisto di ghiandole che secernono una resina gialla aromatica; la pagina superiore è lucida e verde scuro, quella inferiore opaca e di colore verde glauco.
Strutture riproduttive
Fiori unisessuali in spighe cilindriche (lunghe 5-7 cm) portate da lunghi peduncoli fogliosi. I fiori sono sottesi da brattee giallognole, ovate, arrotondate e provviste di ghiandola all'apice. I frutti sono capsule oblunghe con numerosi semi accompagnati da peli.

Usi

In Europa centrale è coltivato come essenza ornamentale da giardino. In Italia viene utilizzata negli interventi di ripristino che utilizzano le tecniche di ingegneria naturalistica in territorio montano.

Latifoglie
Versione italiana English version Versión española
Il mio frutteto biologico Orto e giardino biologico Coltivare l'olivo

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy