West Highland White Terrier
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Inghilterra
Classificazione F.C.I.: Gruppo 3 - terriers.

Creato oltre un secolo fa da un allevatore, il Colonnello Malcolm, che selezionò uno strano cane di piccola taglia, tutto di colore bianco per effetto dell’albinismo. Questo tipo di cane si chiamava “Terrier di Roseneath”, poi assunse il nome di “Terrier di Poltalloch” e successivamente si arrivò a chiamarlo con il nome attuale. Questa razza esordì per la prima volta all’esposizione di Cruft nell’ultimo decennio dell’Ottocento. Piacque talmente tanto alla gente che ebbe subito una grande diffusione in Gran Bretagna. Prima veniva utilizzato come cane da caccia, poi si scoprì le sue doti di fedele cane da compagnia. Il West Highland White Terrier è imbattibile nella caccia ai piccoli roditori.

Aspetto generale

Terrier di piccola taglia, mesomorfo mesocefalo. La sua costruzione è robusta. Possiede un torace profondo ed arti potenti. Ha il pelo bianco, più lungo è arruffato sulla testa.

Carattere

Ha un carattere vivace, molto intelligente e sempre attivo. E’ un cane dai gusti aristocratici. E’ una razza che ha bisogno di movimento e di stare insieme il più possibile alle persone che ama. E’ molto affettuoso, quasi struggente in alcuni casi. Il suo temperamento è vigile e cerca sempre di soddisfare il padrone. Coraggioso e audace. Una razza abbastanza ubbidiente. Perfetto cane da compagnia.

West Highland White Terrier West Highland White Terrier (foto www.agraria.org)

West Highland White Terrier West Highland White Terrier (foto Allevamento Della Griduzza di Isa Arletti)

Standard

Altezza: circa 11 pollici al garrese, cioè circa 27,5 cm.

Tronco: molto compatto, con giusta profondità toracica e buona muscolatura.  La groppa è larga e robusta.
Testa e muso: il cranio deve presentarsi leggermente rotondeggiante. La distanza tra gli occhi e l’occipite deve essere di poco maggiore rispetto alla lunghezza del muso. L’abbondanza di pelo sulla testa è importantissima. Lo stop deve essere molto pronunciato. Il muso è pieno e scavato sotto gli occhi.
Tartufo: è abbastanza largo e di colore nero. In armonia con il muso.
Denti: regolarmente allineati e completi nel numero e nello sviluppo.
Orecchie: devono essere portate rigide ed erette sulla testa. Devono essere ricoperte da pelo corto e liscio. Le loro dimensioni non devono essere eccessive.
Arti: sia i posteriori che gli anteriori devono essere in appiombo con una discreta ossatura sempre ben proporzionata alle dimensioni del cane.
Spalla: deve essere ben inclinata.
Muscolatura: di buono sviluppo in tutto il corpo.
Linea superiore: diritta e solida.
Coda: lunga circa 15 cm. Deve essere ricoperta di pelo duro, ma privo di frange. Portata il più dritta possibile.
Pelo: il mantello esterno deve avere una lunghezza di circa 5 cm e non deve mai essere arricciato. Il suo sottopelo deve essere molto denso e soffice.
Colori ammessi: bianco uniforme.
Difetti più ricorrenti: mantello non compatto, misure fuori standard, monorchidismo, criptorchidismo, corpo eccessivamente allungato, angolazioni scorrette, naso sporgente, coda portata male, occhi grandi, occhio chiaro.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da R a Z
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy