Sussex Spaniel
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Gran Bretagna.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 8 - Gruppo 8 - cani da cerca.

Il Sussex Spaniel è una razza originaria della regione del Sussex, da cui prende il nome. Fu creata nel XIX secolo. Il suo riconoscimento ufficiale risale al 1885. Razza non molto diffusa tra i cacciatori, perché al tramonto il suo pelo color fegato dorato, si confonde con i colori del bosco e degli altri animali; questo mimetismo aumenta molto il rischio di colpirlo per errore.

Aspetto generale

Cane massiccio, con costruzione solida. Cane molto attivo ed energico. Un delle caratteristiche fondamentali di questa razza è il particolare movimento, molto raccolto, diverso da quello di tutti gli altri Spaniel.

Carattere

Quando non è in attività, è un cane mite; diventa molto grintoso e molto energico quando lavora. Grande abbaiatore. Cane adatto alla cerca e anche al riporto di piccoli animali selvatici. Viene molto apprezzato anche come razza da compagnia.

Sussex Spaniel
Sussex Spaniel (foto www.tiptopglobe.com)

Sussex Spaniel Sussex Spaniel (foto www.sussexspaniels.org)

Sussex Spaniel Sussex Spaniel (foto www.sovaromasussex.co.uk)

Standard

Altezza:  altezza ideale: 38-41 cm al garrese.

Tronco: forte e ben proporzionato.
Testa e muso: muso piano, cranio largo e rotondeggiante. Stop abbastanza accentuato.
Tartufo: marrone.
Denti: la dentatura deve presentarsi completa e corretta. Denti bianchi.
Collo: robusto.
Occhi: sono di color nocciola, piuttosto grandi, non prominenti, con espressione dolce.
Orecchie: sono spesse, piuttosto grandi, a forma di lobo; hanno attaccatura moderatamente bassa e aderenti alla testa.
Arti: diritti e piuttosto robusti; perfettamente in appiombo e con eccellente muscolatura, specialmente negli arti posteriori.
Coda: attaccata bassa. Dotata di movimenti vivi. Non è mai portata più in alto della linea dorsale. Può essere accorciata a una lunghezza di 12,75-17,75 cm.
Pelo: abbondante e piatto. Sottopelo molto fitto. Ci sono frange moderate sia sugli arti anteriori, sia in quelli posteriori. Coda senza frange, ma con pelo denso.
Colori ammessi: color fegato dorato intenso, particolarmente all’estremità degli arti. Il marrone scuro o il color pulce non sono desiderabili.
Difetti: ogni deviazione di quanto sopra indicato rappresenta difetto.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da R a Z
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy