Segugio dell'Istria a Pelo Duro
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Croazia.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 6 - segugi e cani per pista di sangue.

Il Segugio dell'Istria a Pelo Duro (Istarski Ostrodlaki Gonic - Chien courant d’Istrie à poil dur - Istrische Rauhaarige Bracke) è un cane sicuramente antico, ma le sue origini non sono note.

Aspetto generale

Cane d’apparenza nobile, con testa lunga, stretta e asciutta. Cane di ottime proporzioni e di ottimi rapporti. Segugio con forte ossatura. È abbastanza robusto. Esiste anche un Segugio dell’Istria a pelo raso, di taglia leggermente inferiore.

Carattere

E' un ottimo Segugio utilizzato soprattutto per la lepre e la volpe, ma adatto anche alla pista di sangue. In famiglia è buono e docile, ma è un forte abbaiatore e quindi poco adatto alla vita in città. Utilizzato per la caccia in coppia o in piccole mute, soprattutto in zone con roveti o su terreni rocciosi.

Segugio dell'Istria a Pelo Duro
Segugio dell'Istria a Pelo Duro (foto http://forum.net.hr)

Segugio dell'Istria a Pelo Duro Segugio dell'Istria a Pelo Duro (foto www.hondtekoop.com)

Standard

Altezza:  tra i 46 e i 58 cm al garrese. Altezza ideale di 52 cm per i maschi e 50 cm per le femmine.

Tronco: corpo robusto. Ottime proporzioni e rapporti.
Testa e muso: testa lunga, stretta e asciutta.
Tartufo: sempre di colore nero.
Denti: la dentatura è completa e corretta. L’articolazione è a forbice.
Collo: il collo è ben eretto e abbastanza lungo.
Orecchie: non troppo spesse, sono attaccate all’altezza della linea degli occhi e sono rivestite di peli non troppo corti. Si allargano nella parte mediana e sono aderenti alle guance.
Occhi: sono grandi, ma non sporgenti; lo sguardo è serio. Sopracciglia cespugliose e spesse. L’iride deve essere scura.
Arti: perfettamente in appiombo; arti asciutti ma con ossatura robusta.
Spalla: con giusta angolata.
Coda: la coda ha attaccatura non troppo alta; forte alla base, si assottiglia progressivamente verso l’estremità. È portata bassa e leggermente ricurva verso l’alto.
Pelle: abbastanza ben aderente al corpo in ogni sua parte. Molto morbida e abbastanza elastica.
Pelo: il pelo di copertura è lungo da 5 a 10 cm, senza soluzione di continuità, dritto, mai arricciato o ondulato. Sotto il pelo di copertura si può trovare, almeno in inverno, un abbondante e folto sottopelo.
Colori ammessi: di fondo bianco neve. Le orecchie sono arancione, sulla fronte è spesso possibile trovare una macchia dello stesso colore. Le macchiettature arancione sulle orecchie sono tipiche della razza pura. Macchie arancioni più o meno grandi possono essere recepite su tutto il corpo, più frequentemente alla base della coda.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, deficienze di dentatura, movimento scorretto, muscolatura eccessivamente sviluppata o insufficiente, arti non diritti, retrotreno difettoso, orecchie portate male, depigmentazione del tartufo, atipicità, monorchidismo, criptorchidismo, carattere timido, obesità.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da R a Z
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy