Schapendoes
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Olanda.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 1 - cani da pastore e bovari (escluso bovari svizzeri).

Questa razza si è diffusa nel territorio dei Paesi Bassi tra la fine del secolo XIX e l’inizio del secolo XX. La razza rischiò di estinguersi durante il Secondo Conflitto mondiale. Fu il cinofilo P.M.C. Toepoel, che è stato in seguito denominato il “padre della razza”, a salvarla e valorizzarla. Nel 1947 venne istituito il primo Club. Il suo standard ufficiale venne redatto nell’anno 1954, ma l’accettazione definitiva da parte della Federazione Internazionale Cinologica avvenne solo 17 anni più tardi. È una razza poco diffusa al di fuori dei Paesi Bassi.

Aspetto generale

Cane di media taglia, a pelo lungo, di costruzione leggera. Il suo corpo è ben proporzionato e dotato di ottime masse muscolari. Arti ben solidi e forti.

Carattere

Cane utilizzato fin dalla sua comparsa per la custodia dei greggi di montoni. È utilizzato anche come cane da compagnia. È un cane da pastore resistente, veloce e mobile. È considerato un ottimo saltatore e dispone di un’intelligenza viva. Agisce in completa indipendenza. È sempre vigilante e coraggioso. Con i componenti della famiglia è affettuoso, attento, molto allegro e molto gentile. Non dà problemi anche nello stare insieme ai bambini.

Schapendoes
Schapendoes (foto www.ig-schapendoes.de)

Schapendoes
Schapendoes (foto www.schapendoes.nl)

Schapendoes Schapendoes (foto www.schapendoes.nl)

Standard

Altezza:
 - maschi tra i 43 ed i 50 cm
 - femmine tra i 40 ed i 47 cm.

Tronco: di costruzione leggera. Buone le masse muscolari. Ottime proporzioni.
Testa e muso: con espressione franca. Tipica. Completamente ricoperta di pelo. Cranio ampio e muso pieno. assi cranio facciali paralleli.
Tartufo: molto ampio, evidente e di colore nero.
Denti: chiusura a forbice. Dentatura completa nello sviluppo e nel numero.
Collo: molto forte.
Orecchie: sono attaccate piuttosto in alto, non sono né grosse né carnose e pendono liberamente lungo la testa senza esservi aderenti.
Occhi: sono piuttosto grandi, di forma rotonda e di colore bruno. Espressione leale e viva.
Arti: robusti e perfettamente in appiombo. Con ottime angolazioni nel posteriore, ma senza eccessi.
Spalla: ben inclinata e muscolosa.
Andatura: sciolta e disinvolta. Abbastanza veloce al trotto e al galoppo.
Muscolatura: di ottimo sviluppo.
Coda: è lunga, ben dotata di pelo e frangiata. A riposo pende verticalmente, al trotto è portata molto alta e ricurva, ondeggiando sensibilmente a destra e sinistra. Al galoppo, è tesa e orizzontale.
Pelo: il manto è molto folto, con abbondante sottopelo. Il pelo è lungo e misura oltre 7 cm nel treno posteriore. Non deve essere assolutamente liscio, ma leggermente ondulato.
Colori ammessi: sono ammessi tutti i colori. Preferito il grigio-blu tendente al nero.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, monorchidismo, criptorchidismo, ambio, tartufo depigmentato, orecchie portate male, mancanza di premolari, movimento scorretto, carattere pauroso o aggressivo, mancinismo, vaccinismo, occhio chiaro, misure fuori standard, cane gracile, masse muscolari insufficienti.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da R a Z
Versione italiana English version Versión española
Pesci d'acquario Cani e bambini Enciclopedia dei Gatti

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy