Segugio Austriaco
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Austria.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 6 - segugi e cani per pista di sangue.

Quasi certamente il Segugio Austriaco (Osterreichischer Bracke - Brandlbracke Vieräugl) è discendente dei Bracchi celtici. Purtroppo non si hanno prove della sua provenienza antecedente al XIX secolo, come quasi tutte le razze antiche. La sua storia è documentata da quando l’allevamento è stato regolarizzato.

Aspetto generale

Cane di media taglia e di solida costituzione. Corporatura allungata ed elastica. Masse muscolari di eccellente sviluppo.

Carattere

Segugio adatto sia per il lavoro in pianura, sia per il lavoro in alta montagna. Si adatta bene ad ogni tipo di terreno. Molto apprezzato come cane da pista di sangue. Possiede un’eccellente olfatto. Segue perfettamente la pista della lepre con grande sicurezza. Il suo temperamento è vivace e attento. Talvolta si rivela riservato. Non presenta mai tracce di timidezza e si rivela sempre amichevole. È un cane che, se ben educato, può vivere anche in casa con la famiglia.

Segugio Austriaco
Segugio Austriaco (foto www.deutscherbrackenverein.de)

Segugio Austriaco Cucciolo di Segugio Austriaco (foto www.deutscherbrackenverein.de)

Segugio Austriaco Seguigio Austriaco (foto www.bracken.at)

Standard

Altezza:
 - maschi dai 50 ai 56 cm al garrese
 - femmine dai 48 ai 54 cm al garrese.

Tronco: di forma allungata. Costituzione molto solida. Ben proporzionato e rapportato.
Testa e muso: la testa presenta cranio largo, regione occipitale debolmente marcata e stop ben marcato.
Tartufo: di colore nero, con narici ben aperte.
Denti: articolazione a forbice. Dentatura completa e corretta. I denti devono essere più bianchi possibile.
Collo: forte e robusto.
Occhi: sono limpidi, di colore marrone scuro, senza congiuntiva rossa visibile all’angolo dell’occhio.
Orecchie: sono di lunghezza media, non troppo larghe, attaccate alte, arrotondate all’estremità, pendenti piatte contro la guancia.
Arti: in perfetto appiombo, diritti, con piedi ben chiusi. Muscolatura di buono sviluppo soprattutto nel arti posteriori. Devono presentare un buon angolo formato dall’omero.
Coda: deve essere lunga, si restringe progressivamente; è portata ricurva leggermente e pendente a riposo. Nella sua faccia inferiore il pelo forma una spazzola non troppo dura.
Pelo: liscio, denso, ben coricato, serrato, con un riflesso setoso. La lunghezza del pelo deve essere di circa 2 cm.
Colori ammessi: nero con poche macchie focate nettamente delimitate di colore da fulvo chiaro a scuro. Inoltre devono essere presenti due macchie focate sotto gli occhi.
Difetti più ricorrenti: piedi aperti, arti non in appiombo, andatura scorretta, prognatismo, enognatismo, mancanze di premolari, masse muscolari insufficienti, timidezza, aggressività, angoli scorretti, tartufo chiaro, monorchidismo, criptorchidismo, coda corta, coda torta, focature non delimitate, focature troppo estese, colori del manto non ammessi dallo standard di razza, misure fuori standard.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da R a Z
Versione italiana English version Versión española
Pesci d'acquario Cani e bambini Enciclopedia dei Gatti
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy