Samoiedo
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Russia - Nordic Kennel Union.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 5 - cani di tipo spitz e di tipo primitivo.

Il Samoiedo (Samoiedskaia sabaka - Samoyède) è una razza dalle origini nordiche che sono comuni alle altre razza da slitta. La razza venne selezionata in assoluta purezza dalla tribù dei “Samoyedi” del Grande Nord, dalla quale prende il nome. Sembra però che il cane da loro selezionato non fosse bianco ma principalmente nero. L’attuale colore bianco nacque con l’allevamento moderno del Samoiedo che ebbe inizio parallelamente in Gran Bretagna e negli Stati Uniti. La selezione inglese e quella americana partirono dai due cani allevati dai Samoyedi: il “Tipo orso” e il “Tipo lupo”. La paternità della razza fu dapprima assegnata all’Inghilterra, successivamente passò alla Russia del Nord e Siberia, con il patrocinio del Nordic Kennel Union (NKU).

Aspetto generale

Cane di media taglia; di tipo spitz. Nel suo aspetto la razza dimostra chiaramente le sue origini nordiche. È sicuramente una delle razze più appariscenti del Gruppo 5. la particolarità della razza è sicuramente il suo mantello bianco diritto e ruvido, fitto e denso. Anche la sua particolare coda a spazzola è una particolarità della razza. Tronco abbastanza raccolto, ma ben rapportato alle diverse parti del corpo.

Carattere

Cane molto affettuoso e docile; piuttosto indipendente come del resto tutti i cani nordici. Tra tutte le razze nordiche è sicuramente il più docile. È una razza che adora stare con la famiglia e i bambini. È una razza oggi usata principalmente per la compagnia e per lo show. È sempre simpatico e sempre molto giocherellone. Testardo e non molto obbediente. Non è una razza adatta a tutti. Estremamente robusto di salute. Molto longevo. È preferibile farlo vivere in giardino.

Samoiedo Samoiedo (foto www.samoyedsworld.com)  

Cucciolo di Samoiedo Cucciolo di Samoiedo (foto www.samoyedsworld.com)

Samoiedo Cucciolo di 3 mesi di Samoiedo (www.agraria.org)

Standard

Altezza:
 - maschi 57 cm al garrese con tolletaranza + - 3 cm;
 - femmine circa 53 cm al garrese con tolletaranza + - 3 cm.

Tronco: il petto è largo e profondo; il dorso di media lunghezza, largo e muscoloso.
Testa e muso: testa a forma di cuneo, con cranio largo e piatto e muso di media lunghezza, appuntito ma non troppo fine.
Tartufo: di colore nero.
Denti: dentatura completa nello sviluppo e nel numero dei denti.
Collo: forte incollatura, robusto.
Orecchie: diritte, non troppo lunghe, leggermente arrotondate all’estremità.
Occhi: sono scurissimi, a mandorla, profondi, con espressione viva e intelligente.
Arti: sono diritti, muscolosi e con buona ossatura.
Spalla: ben proporzionata e muscolosa.
Muscolatura: di buono sviluppo.
Coda: a spazzola.
Pelo: diritto, ruvido, non coricato; piuttosto lungo, ma mai ondulato né arricciato. Sottopelo spesso, chiuso, dolce e corto.
Colori ammessi: bianco puro, bianco e biscotto.
Difetti più ricorrenti: monorchidismo, criptorchidismo, prognatismo, enognatismo, arti torti, coda portata male, orecchie grandi, tartufo depigmentato, mancanza di premolari, garretti eccessivamente angolati, occhio chiaro, misure fuori standard, colore del mantello diverso dal bianco, testa atipica, coda non a spazzola, pelo coricato, sottopelo scarso, movimento scorretto, carattere timido, cranio stretto, cranio arrotondato e non piatto.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da R a Z
Versione italiana English version Versión española
Pesci d'acquario Cani e bambini Enciclopedia dei Gatti

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy