Segugio Tricolore Jugoslavo
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Serbia-Montenegro.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 6 - segugi e cani per pista di sangue.

Il Segugio Tricolore Jugoslavo (Jugoslavenski Trobojni Gonic - Chien Courant Yougoslave Tricolore) è una razza antichissima. Si pensa che discenda da razze mediterranee risalenti a diversi secoli prima di Cristo. Considerata una razza autoctona dei Paesi balcanici. La sua diffusione è modesta anche nel suo Paese d’origine. Al di fuori della Serbia è quasi completamente sconosciuto.

Aspetto generale

Cane di taglia media. Robusto e molto resistente. Ben proporzionato nell’insieme.

Carattere

Cane da caccia e da seguita polivalente. Nel suo Paese e in altri luoghi è usato anche come cane da pista di sangue. Sul lavoro è molto caparbio. È un cane molto sicuro di sé e molto indipendente. la grinta ed il suo coraggio sono proverbiali. Dolce e tranquillo in famiglia. È una razza ce necessita di moltissimo esercizio fisico; non si deve mai farlo diventare pigro.

Segugio Tricolore Jugoslavo
Segugio Tricolore Jugoslavo (foto http://gonici.hooxs.com)

Segugio Tricolore Jugoslavo Segugio tricolore jugoslavo (foto www.vdh.de)

Standard

Altezza:  dai 45 ai 50 cm al garrese.

Tronco: robusto e ben proporzionato.
Testa e muso: tipica testa da segugio. Mascelle forti e cranio largo. Bella espressione intelligente.
Tartufo: sempre di colore nero, con narici ben aperte.
Denti: la dentatura è corretta e completa. L’articolazione è a forbice.
Collo: forte, robusto.
Orecchie: sono attaccate al di sotto della linea degli occhi, di spessore moderato, di lunghezza media. A riposo, le loro punte arrotondate arrivano fino agli angoli posteriori della mandibola. Sono portate pendenti, ben applicate contro le guance e piatte.
Occhi: di colore castano scuro fino al nero, hanno espressione dolce.
Arti: ben in appiombo. Ossatura solida e di giusta proporzione. Piedi non troppo piccoli. Angolazioni non eccessive. Masse muscolari ben evidenti nel posteriore.
Andatura: veloce al trotto e al galoppo.
Muscolatura: eccellente.
Coda: prolunga la linea del dorso.
Pelo: duro e corto.
Colori ammessi: di fondo rosso volpe o rosso formentino. Sulla parte superiore del tronco è presente una sella nera o una copertura più o meno larga, sempre nera.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, monorchidismo, criptorchidismo, arti non in appiombo, testa atipica, movimento scorretto, coda portata male, orecchie portate male, difetti di dentatura, tartufo depigmentato, collo poco robusto, posteriore debole, piedi piccoli, colori non ammessi dallo standard, misure fuori standard, carattere timido, obesità, entropion, assi cranio-facciali non corretti, nervosismo.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da R a Z
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy