Romanian Mioritic Sheperd Dog
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Romania.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 1 - cani da pastore e bovari (escluso bovari svizzeri).

Il Romanian Mioritic Sheperd Dog (Ciobanesc Romanesc Mioritic) quasi sconosciuto al di fuori del suo Paese d’origine 8anche se ultimamente comincia ad essere presente a qualche mostra canina italiana). Nella città di Bucarest esistono diversi circoli di appassionati della razza. Le sue origini non sono ben note, ma datosi che in questa razza si possono osservare alcune caratteristiche tipiche dei molossoidi, si pensa che alla sua origine ci siamo anche i molossi orientali, che probabilmente si incrociarono con il “Simocion della grecia”, cane ormai estinto.
È stato riconosciuto dall’Associazione cinologica rumena nel 1981 e dalla FCI nel 2004.

Aspetto generale

Cane di media taglia, dall’aspetto piuttosto robusto e con eccellente muscolatura. Evidente il dimorfismo sessuale. Il suo pelo lungo e foltissimo è una caratteristica fondamentale della razza.

Carattere

Si dice che questo cane sia in grado di affrontare cani molto più grandi della sua statura. Il suo temperamento è comunque abbastanza equilibrato. Ottimo cane da pastore e anche buon cane da guardia.

Romanian Mioritic Sheperd Dog Romanian Mioritic Sheperd Dog (foto www.agraria.org)

Romanian Mioritic Sheperd Dog Romanian Mioritic Sheperd Dog (foto www.agraria.org)  

Standard

Altezza: 70-75 cm al garrese.

Tronco: costruito nel rettangolo, solido, robusto, completamente ricoperto di pelo.
Testa e muso: cranio ampio, muso largo.
Tartufo: sempre di colore nero.
Denti: dentatura deve essere sempre corretta e completa nel numero.
Collo: forte, robusto.
Occhi: non prominenti, né infossati. Di media grandezza, di colore bruno.
Orecchie: pendenti, di media lunghezza.
Arti: forti, anteriori diritti e in appiombo; posteriori muscolosi e ben angolati.
Coda: di media lunghezza, ricoperta di pelo folto.
Pelo: lungo, folto, minimo 10 cm di lunghezza.
Colori ammessi: colori uniformi.
Difetti più ricorrenti: occhio di colore troppo chiaro, aggressività eccessiva, timidezza, andatura scorretta, linea superiore insellata, retrotreno difettoso, dentatura difettosa, muscolatura insufficiente, rachitismo, unghie bianche, colori fuori standard, misure fuori standard, monorchidismo, pelo corto, coda mal portata, criptorchidismo.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da R a Z
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy