Thai Ridgeback Dog
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Thailandia - patrocinio Giappone.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 5 - cani di tipo spitz e di tipo primitivo.

Non sappiamo moltissimo del Tai Ridgeback Dog (Chien thailandais à crete dorsale). Sappiamo che è una razza citata già in documenti di 360 anni fa. Nella parte orientale della Thailandia era utilizzato per la caccia. La sua culla d’origine è una zona di difficilissimo accesso e, proprio per questo, non sono stati possibili incroci con altre razze canine limitrofe. Ormai è una razza rara anche nel suo Paese. Praticamente inesistente al di fuori della Thailandia e del Giappone.

Aspetto generale

Cane di taglia media. Ben proporzionato e asciutto. Dal pelo corto, che forma una cresta sul dorso “ridge”, dal cui termine la razza prende il nome. La sua muscolatura è ben sviluppata e la struttura anatomica è adatta alla sua attività di cane da caccia.

Carattere

Razza molto resistente e attiva. Ama moltissimo saltare e correre. Originariamente la razza era impiegata anche per la scorta dei carri, oltre che per la caccia e per la guardia. Cane equilibrato, molto affezionato al proprio padrone. Diffidente nei confronti degli estranei.

 

Thai Ridgeback Dog Thai Ridgeback Dog (foto www.thairidgebackdog.com)

Thai Ridgeback Dog Thai Ridgeback Dog (foto www.thairidgebackdog.com)

Standard

Altezza:
 - maschi tra i 56 ed i 61 cm
 - femmine tra i 51 ed i 56 cm.

Tronco: ben proporzionato e abbastanza muscoloso.
Testa e muso: con cranio piuttosto largo e muso pieno. Cranio piatto tra le orecchie.
Tartufo: sulla stessa linea del muso; piuttosto ampio.
Denti: dentatura piuttosto forte e corretta.
Collo: molto robusto in relazione alle altre parti del corpo.
Orecchie: sono attaccate alla sommità del cranio, che è molto largo fra le orecchie. Di forma triangolare, molto grandi, sono inclinate verso l’avanti e molto dritte.
Occhi: sono di dimensioni medie, a forma di mandorla, di colore bruno scuro; nei soggetti a manto blu o argentato sono ammessi occhi color ambra.
Arti: perfettamente in appiombo. Diritti e con buone angolazioni. Ossatura buona. Muscolatura asciutta.
Spalla: con buona inclinazione.
Muscolatura: asciutta, ma di ottimo sviluppo.
Coda: spessa alla radice, si assottiglia progressivamente verso l’estremità, che raggiunge l’articolazione del garretto. Viene portata dritta verticalmente o ricurva a falcetto.
Pelle: aderente al corpo in ogni sua parte.
Pelo: corto e liscio. Sul dorso, la cresta è formata da peli girati in direzione opposta a quelli del resto del corpo. Il limite fra la cresta e le regioni vicine deve essere nettamente definito. La cresta può avere forme diverse, ma è preferita simmetrica. Il suo nome “Ridgeback” significa “cresta all’indietro”.
Colori ammessi: uniforme. Rosso castano chiaro (più è intenso più è apprezzato), nero, argento e blu.
Difetti più ricorrenti: mancanza di premolari, movimento scorretto, cresta inesistente, cresta poco evidente, dorso insellato, testa atipica, prognatismo, enognatismo, monorchidismo, criptorchidismo, carattere timido e pauroso, arti non perfettamente in appiombo, angolazioni eccessiva o insufficienti, muscolatura insufficiente, orecchie portate male, tartufo chiaro, colori del manto non ammessi dallo standard, taglia fuori standard.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da R a Z
Versione italiana English version Versión española
Pesci d'acquario Cani e bambini Enciclopedia dei Gatti

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy