Setter Gordon
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Gran Bretagna.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 7 - cani da ferma.

Il Setter Gordon è una razza creata verso la metà del XIX secolo. Pare sia nato dall’incrocio tra un “Setter inglese” ed un “Collie”. Secondo vari autori parteciparono alla formazione della razza anche il “Setter irlandese” ed il “Bloodhound” o “Chien di Saint-Ubert”. Forme vi è anche del sangue di “Pointer”. Il suo nome deriva da quello dei duchi di Richmond-Gordon, i quali crearono la razza.

Aspetto generale

Cane da ferma britannico di media taglia. Questo setter è molto più massiccio e pesante del “Setter inglese”. Questo non deve assolutamente ricordare il “Setter inglese” nella costruzione generale. È costruito per il galoppo e la sua struttura deve ricordare il cavallo da caccia (Hunter).

Carattere

Rispetto al suo omonimo inglese è leggermente più tranquillo. È un cane da ferma generico. Sul lavoro è meno veloce e la sua ferma è meno estesa rispetto agli altri Setter. Può essere anche un eccellente cane da compagnia. Ha un superbo olfatto e una certa attitudine al ruolo di cane da guardia. Piuttosto diffidente con gli estranei. Razza che non ha particolari problemi. In questa razza si riscontra a volte un la di displasia all’anca, perciò si consiglia di far controllare i riproduttori. Può vivere sia in casa che in giardino.

Setter Gordon Zara, femmina di Setter Gordon (foto di Ermanno Salvaterra www.salvaterra.biz)

Setter Gordon Lara, Femmina di setter Gordon - propr. Giannerini Sauro (foto Giannerini Sauro)

Standard

Altezza:
 - maschi 66 cm
 - femmine 62 cm.
Peso: 
- maschi 29,5 kg
- femmine 25,5 kg

Tronco: massiccio, sta nel quadrato.
Testa e muso: piuttosto voluminosa, mai leggera, con assi cranio-facciali paralleli, muso quadrato, stop molto marcato.
Tartufo: di colore nero.
Denti: dentatura corretta e completa. Articolazione a forbice.
Collo: ben eretto e ben inserito tra le spalle.
Orecchie: pendenti, di forma triangolare.
Occhi: sono grandi, dolci, scuri.
Arti: sono lunghi, muscolosi, bene in appiombo.
Spalla: di giusta inclinazione.
Andatura: la sua andatura ideale è il galoppo.
Coda: inserita alta, è portata orizzontalmente.
Pelo: lungo 5-6 cm, setoso, leggermente ondulato, con ricche frange non troppo folte.
Colori ammessi: nero antracite, con focature rosso castano vivo alle sopracciglia, ai lati del muso, alla gola, al petto, agli arti, ai piedi e intorno all’ano.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, misure fuori standard, occhio nero, orecchie portate mela, muscolatura insufficiente, andatura scorretta, tartufo depigmentato, dentatura difettosa, retrotreno difettoso, pelo troppo lungo, pelo ondulato, monorchidismo, criptorchidismo, arti non diritti, carattere aggressivo o timido, colori del manto non ammessi dallo standard.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da R a Z
Versione italiana English version Versión española
Pesci d'acquario Cani e bambini Enciclopedia dei Gatti

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy