Setter Inglese
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Gran Bretagna.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 7 - cani da ferma.

Le origini del Setter Inglese (English setter) sono comuni a quelle del “Setter Irlandese rosso”. Questa razza deriverebbe dall’antico Epagneul, il cosiddetto “Bracco da quaglie” o “Chien d’oysel”. Razza diffusissima in tutta Europa. Gli allevamenti italiani producono dei grandissimi soggetti.

Aspetto generale

Cane di media taglia. È considerato il più bello e il più affascinante tra tutti cani da ferma. È, come il “Setter Irlandese”, un mesomorfo leggero, il cui tronco sta nel quadrato. È una razza che trasmette grande eleganza ed è caratterizzato da una grandissima flemma. Il suo fascino deriva dal fatto che, oltre alle sua morfologia di inconfutabile bellezza, durante la caccia si mette in mostra e si distingue sempre.

Carattere

Cane molto allegro e vivace. È una razza affettuosa e molto attaccata al padrone. È adatto anche a stare sempre a contatto diretto con i bambini. È un eccezionale cane da ferma. Strano a dirsi, ma questa razza è molto impiegato anche per la compagnia e soprattutto come cane da show. Bisogna porre una certa attenzione alle orecchie: è molto facile che vi si insinuino corpi estranei.

Setter Inglese
Setter Inglese (foto http://whatafy.com)

Setter Inglese
Setter Inglese (foto http://ourworldofdogs.com)

Setter Inglese
Setter Inglese (foto Lilly M.)

Standard

Altezza:
 - maschi tra i 65 ed i 68 cm
 - femmine tra i 61 ed i 65 cm.
Peso: da 25 a 30 kg.

Tronco: sta nel rettangolo. Il suo dorso è retto, il rene muscoloso ed arcuato.
Testa e muso: testa lunga, asciutta, leggera. Il cranio ha lunghezza uguale a quella del muso. La calotta del cranio è leggermente convessa; gli assi cranio-facciali sono paralleli. Stop accentuato, ma non brusco.
Tartufo: sempre di colore nero.
Denti: dentatura corretta e completa. Articolazione a forbice.
Collo: di giusta lunghezza. Ben teso e robusto.
Orecchie: sono attaccate basse, pendenti senza scostarsi dalle guance.
Occhi: sono grandi, espressivi, di color nocciola più scuro possibile; un po’ meno scuro nei soggetti bianco-arancio.
Arti: sono perfettamente in appiombo.
Spalla: di giusta inclinazione.
Andatura: disinvolta e dinamica.
Muscolatura: di eccellente sviluppo.
Coda: è inserita alta, grossa e robusta alla radice. È portata piuttosto bassa che alta. Leggermente incurvata a forma di falce rovesciata.
Pelo: fine, striato, di tessitura sericea, lungo 5-6 cm. Forma frange al collo, alla regione sternale, al margine posteriore degli arti, alle natiche e alla coda. Sottopelo abbondante solo nella stagione invernale.
Colori ammessi: bianco e nero tendente al blu, bianco-arancio, bianco e marrone, tricolore.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, monorchidismo, criptorchidismo, arti non in appiombo, piedi lunghi o aperti, occhi chiari, orecchie portate male, obesità, atipicità della testa, angolazioni del posteriore eccessive o insufficienti, cranio troppo stretto, tartufo depigmentato, coda portata male, misure fuori standard, retrotreno difettoso, andatura scorretta, carattere timido.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Acquista online Il Setter Inglese
Scelta del cucciolo, standard, educazione, alimentazione, salute, riproduzione
Filippo Cattaneo - De Vecchi Edizioni - febbraio 2008
Questa guida vi permette di conoscere questa splendida razza, di scegliere un cucciolo...
Acquista online >>>

Razze estere da R a Z
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - [email protected]