Setter Irlandese
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Irlanda.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 7 - cani da ferma.

Le origini del Setter Irlandese Rosso (Irish red setter) sono comuni a quelle del “Setter Irlandese rosso-bianco”. Questa razza deriverebbe dall’antico Epagneul, il cosiddetto “Bracco da quaglie” o “Chien d’oysel”. Razza diffusissima in tutta Europa, tranne che in Italia, dove negli ultimi tempi, è preferito il “Setter inglese”. Lo Standard di razza è stato pubblicato nel 1886.

Aspetto generale

Cane di media taglia. È classificato morfologicamente come un mesomorfo leggero. Possiede muscoli lunghi e sistema nervoso sensibilissimo. La conformazione generale è quella di un atleta agile. La sua costruzione è asciutta. Ha ossatura fine pur essendo forte.

Carattere

Cane robustissimo. In casa tende molto facilmente ad ingrassare. È una razza molto affettuosa e dotata di una grande intelligenza. Molto facile da addestrare al lavoro. Razza che esige molto movimento quotidiano. È un cane che può vivere benissimo anche in casa o in appartamento, se ben abituato.

 

Setter Irlandese Setter Irlandese ( foto www.agraria.org)

Setter Irlandese Setter Irlandese (foto www.agraria.org)

 

Standard

Altezza:
 - maschi tra i 58 ed i 67 cm
 - femmine tra i 55 ed i 62 cm.
Peso: dai 20 ai 30 kg.

Tronco: il tronco sta nel quadrato. Costruzione asciutta. Petto stretto, torace ben disceso, garrese molto elevato.
Testa e muso: testa leggera, asciutta, scarna, più lunga che larga. Stop poco accentuato.
Tartufo: con narici ben aperte.
Denti: dentatura forte, completa e corretta. Articolazione a forbice.
Collo: di moderata lunghezza, leggermente arcuato, muscoloso, senza giogaia.
Orecchie: pendenti, sottili e piatte.
Occhi: sono marrone o nocciola scuro.
Arti: sono in perfetto appiombo.
Spalla: ben inclinata.
Muscolatura: di ottimo sviluppo. Cane molto tonico.
Coda: è attaccata bassa, portata orizzontalmente o in basso.
Pelo: lungo da 5 a 6 cm, sericeo, ben striato, con frange ricche ma leggere, mai folte.
Colori ammessi: unicolore rosso mogano dorato e brillante senza la minima traccia di nero.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, monorchidismo, criptorchidismo, arti non in appiombo, piedi lunghi o aperti, occhi chiari, orecchie portate male, obesità, atipicità della testa, angolazioni del posteriore eccessive o insufficienti, cranio troppo stretto, tartufo depigmentato, coda portata male, misure fuori standard, retrotreno difettoso, andatura scorretta, carattere timido.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da R a Z
Versione italiana English version Versión española
Pesci d'acquario Cani e bambini Enciclopedia dei Gatti
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - [email protected]