Segugio Jugoslavo di Montagna
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Serbia e Montenegro.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 6 - segugi e cani per pista di sangue.

Il Segugio Juogoslavo di Montagna (Jugoslawischer Gebirgslaufhund - Crnogorski planinski gonic) ha la medesima origine degli altri Segugi balcanici. La sua diffusione è modesta anche nel Paese d’origine; altrove è quasi sconosciuto. Il primo Standard di questa razza risale al 1924. la F.C.I. ha riconosciuto ufficialmente la razza nel 1969. In passato la razza era chiamata “Segugio nero”.

Aspetto generale

Segugio di media taglia. cane solido e agile. Molto dinamico e con eccellenti masse muscolari.

Carattere

Questo cane è impiegato sia come cane da caccia, sia come cane per la ricerca su pista di sangue. È molto equilibrato, molto attaccato al suo padrone; docile e degno di fiducia. Molto dolce anche con i bambini. Non si rivela mai aggressivo. È un ottimo cane per casa. Bisogna garantirgli un adeguato esercizio fisico quotidiano.

Segugio Jugoslavo di Montagna
Segugio Jugoslavo di Montagna (foto www.forum-lov.org)

Segugio Jugoslavo di Montagna
Segugio Jugoslavo di Montagna (foto www.balkankinology.net)

 

Standard

Altezza:  varia dai 44 ai 54 cm al garrese; la taglia ideale per i maschi varia tra i 49 ed i 50 cm; ideale per le femmine tra i 48 ed i 49 cm.

Tronco: molto ben proporzionato, con muscolatura asciutta. Cane piuttosto lungo.
Testa e muso: tipicamente da segugio. Rapporto cranio muso 1:1.
Tartufo: di colore nero.
Denti: la dentatura è completa e corretta nel suo insieme.
Collo: forte e ben portato.
Orecchie: sono attaccate alte, di lunghezza media, da sottili a mediamente spesse, pendenti senza pieghe e accostate alla testa; la loro estremità è di orma ovale più o meno pronunciata.
Occhi: sono di forma ovale, piazzati leggermente di traverso, di colore da bruno chiaro a bruno profondo.
Arti: ben diritti e in appiombo. Ossatura di buona proporzione.
Spalla: ben angolata.
Muscolatura: asciutta, ma di buono sviluppo.
Coda: prolunga la linea dorsale e si assottiglia progressivamente dall’attaccatura verso l’estremità. È portata in forma di sciabola al di sotto della linea dorsale, coperta di pelo abbondante.
Pelo: denso, corto, ruvido, poco spesso, lucido, ben disteso, liscio. Il sottopelo è piuttosto ben sviluppato.
Colori ammessi: il colore di base è il nero con macchie focate al di sotto degli occhi, del fusello e nelle parti inferiori degli arti. Le macchie focate al di sotto degli occhi sono della grandezza di una nocciola, mentre quelle sulle parti laterali del fusello si prolungano al massimo fino alla commensura delle labbra.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, monorchidismo, criptorchidismo, colori non ammessi dallo standard, misure fuori standard, macchie bianche, orecchie portate male, arti non in appiombo, mancinismo, posteriore difettoso, andatura scorretta, pelle troppo lassa, occhio chiaro, tartufo depigmentato, coda portata male, carattere timido, vaccinismo.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da R a Z
Versione italiana English version Versión española
Pesci d'acquario Cani e bambini Enciclopedia dei Gatti

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy