Soft-Coated Wheaten Terrier
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Irlanda.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 3 - terriers.

Il Soft Coated Wheaten terrier è una razza molto antica. E’ stata riconosciuta solo in tempi recenti, nonostante venisse usata da secoli per la caccia, per la pastorizia e anche per la guardia. E’ stata riconosciuta ufficialmente come razze canina nel 1937 in Irlanda e nel 1943 in Inghilterra. Questo cane è originario della Contea di Munster. Molti la ritengono all’origine di razza molto più conosciute come l’Irish terrier e il “Kerry Blu”. Razza molto diffusa negli Stati Uniti d’America.

Aspetto generale

E' un cane ben proporzionato e ben costruito, che dà una evidente impressione di forza e di potenza. Ha una massa muscolare eccellente ed è rinomato per la sua salute di ferro. Può essere tenuto sia in casa che fuori in giardino. E’ un cane che, tranne per la cura del pelo, non necessita di ulteriori cure particolari.

Carattere

Questo cane non possiede il carattere tipico del terrier, perché non è né irascibile né rissoso con i suoi simili. In famiglia è una razza eccezionale, ottimo compagno, affettuoso, fedele, sempre gioviale e allegro. Pretende sempre l’attenzione delle persone e è sempre disposto a giocare. Oggi è utilizzato quasi esclusivamente come cane da compagnia.

Soft-Coated Wheaten Terrier Soft-Coated Wheaten Terrier (foto www.agraria.org)

Soft-Coated Wheaten Terrier Soft-Coated Wheaten Terrier (foto www.wheaten-terrier-hamburg.de)

Standard

Altezza: dai 46 ai 49,5 cm al garrese per i maschi, un po’ meno le femmine.

Tronco: ben proporzionato, compatto, non deve presentarsi né alto sugli arti né troppo basso. Tronco raccolto, non troppo lungo; rene potente e corto.
Testa e muso: la testa è lunga, ben proporzionata al corpo. Cranio piatto, senza pieghe, non eccessivamente largo. Stop ben marcato. Lunghezza del muso non superiore a quella del cranio.
Tartufo: di colore nero.
Denti: chiusura a forbice.
Collo: potente e muscoloso.
Occhi: sono di colore bruno nocciola, non troppo grandi né prominenti.
Orecchie: da piccole a medie, portate in avanti, ben aderenti al cranio.
Arti: perfettamente diritti, ben muscolosi e di solida ossatura.
Coda: non troppo spessa, portata gaiamente; in alcuni paesi viene amputata a un terzo della lunghezza originaria.
Pelo: fine e serico al tatto, senza durezza. In Gran Bretagna la toelettatura è proibita.
Colori ammessi: tutte le tinte che vanno dal color grano chiaro al rosso dorato.
Difetti più ricorrenti: pelo non curato, occhio chiaro, orecchie mal portate, andatura scorretta, retrotreno difettoso, monorchidismo, criptorchidismo, chiusura a forbice inversa, muscolatura insufficiente, timidezza, arti non diritti, appiombi scorretti, dimensioni fuori standard, testa corta, rene lungo.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da R a Z
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy