Grande Cane Giapponese - Akita Americano
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Giappone.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 5 - cani di tipo spitz e tipo primitivo.

L’origine del Grande Cane Giapponese (Great Japanese Dog) coincide inizialmente con quella dell’ “Akita giapponese”. Nella regione di Akita, a partire dal XVII secolo, venivano impiegati gli Akita matagis, come cani da combattimento o cani per la caccia all’orso. Questi cani a partire dal 1868 cominciarono ad essere incrociati con i “Tosa Inu” e con i “Mastiff”. I prodotti di questi incroci furono degli esemplari di taglia maggiore, con alcune caratteristiche, proprie dei cani di tipo Spitz, modificate. Nacque dunque il Cane Giapponese di Taglia maggiore. Questo cane, fino a pochi anni fa, era giudicato insieme all’ “Akita”, con la denominazione di “Akita americano”. Negli ultimi anni questa razza si è distinta e ha avuto molto successo nelle esposizioni canine, anche in Italia.

Aspetto generale

Cane di grande taglia. È classificato tra i cani da utilità. La sua costruzione è solidissima e molto ben equilibrata. La sua massa è maggiore a tutti gli Spitz. Possiede una muscolatura molto ben sviluppata. La sua testa è simile, per alcuni aspetti, all’Akita, ma più massiccia. La sua espressione esprime intelligenza. Ricoperto da pelo diritto e ruvido.

Carattere

Razza molto socievole e amichevole con coloro che considera amici. Sempre attento, sempre pronto. Si dimostra molto coraggioso e molto docile allo stesso tempo. Oggi questa razza è impiegata ormai come cane da compagnia e da show, anche se possiede tutt’ora una buona attitudine alla guardia, istinto derivante dai suoi predecessori. Per quanto riguarda la salute, la razza non presenta problemi particolari se ben tenuto. È un cane che può vivre sia in casa che all’aperto, anche perché sopporta facilmente le basse temperature. Ottimo cane per la famiglia. Molto appariscente come cane da show.

Grande Cane Giapponese
Grande Cane Giapponese (foto www.thepetexpress.co.uk)

Grande Cane Giapponese Grande Cane Giapponese

Grande Cane Giapponese Grande Cane Giapponese (foto www.uwhondenkat.nl)

Standard

Altezza:
- maschi tra i 66 ed i 71 cm
- femmine tra i 61 ed i 66 cm.

Tronco: di costituzione solida, ben equilibrato, con molta sostanza. Dorso solido e diritto. Torace ben capiente e di buona profondità. Buona la muscolatura del tronco.
Testa e muso: testa tipica da cane giapponese. Cranio ampio, espressione intelligente. Muso pieno. Mascelle potenti. Labbra sufficientemente tese e spesse.
Tartufo: di colore nero.
Denti: completi nello sviluppo e nel numero. Dentatura molto forte. Mascelle di straordinario sviluppo.
Collo: forte, molto robusto.
Orecchie: sono ben erette e piccole in relazione al resto della testa. La forma è triangolare, leggermente arrotondate all’estremità.
Occhi: sono marrone scuro, relativamente piccoli, di forma pressoché triangolare.
Arti: diritti, con ossatura pesante. Il posteriore è sufficientemente angolato con una eccellente muscolatura. Arti anteriori perfettamente in appiombo.
Spalla: di giusta inclinazione, ben muscolosa.
Muscolatura: di eccellente sviluppo in ogni parte del corpo.
Coda: è grande e dotata di pelo folto, portata alta oppure arrotolata sul dorso o sui fianchi, oppure pendente al di sotto del dorso.
Pelle: molto elastica e abbastanza spessa.
Pelo: diritto, ruvido, rigido e leggermente rialzato, con sottopelo spesso, soffice, denso e più corto del pelo esterno.
Colori ammessi: è ammesso qualsiasi colore come il rosso, il fulvo, il bianco, ecc…; anche macchiettato o striato. I soggetti bianchi uniformi non hanno maschera. Quelli macchiati sono di base bianca con macchie uniformante diffusa che coprono oltre un terzo del corpo. Il sottopelo può essere di colore diverso dal pelo di copertura.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, misure non ammesse dallo standard, orecchie pendenti o portate male, tartufo depigmentato, pelo troppo corto, pelo liscio, occhio chiaro, muscolatura insufficiente, coda corta, coda portata male, testa atipica, retrotreno difettoso, andatura scorretta, arti non in appiombo, cane gracile, atteggiamento aggressivo o timido, carattere pauroso, monorchidismo, criptorchidismo.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da C a G
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy