Cane da Pastore dell'Asia Centrale
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Russia.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 2 - cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoide e cani bovari svizzeri.

Come per il “Cane da pastore del Caucaso” anche per il Cane da Pastore dell'Asia Centrale o mittelasiatico (Sredneasiatskaia ovtcharka) non abbiamo molte notizie sulle sue origini. Gli stessi sovietici li hanno scoperti solo recentemente, dato che un tempo questa razze erano allevate in aree molto ristrette. Pur discendendo innegabilmente dal molosso tibetano, nella molteplicità delle sue tipologie presenti in diverse regioni di un vastissimo territorio, è il risultato della selezione naturale imposta dalle condizioni climatiche e di vita delle rispettive regioni, così da dare vita a numerose varianti, a differenziazione in primis fenotipica, nell'ambito della razza. Comincia solo oggi a farsi vedere al di fuori del confine russo, mentre razze come il “Cane da pastore del Caucaso” è già molti anni che viene allevato in tutta Europa. La razza è abbastanza rara.

Aspetto generale

Cane di taglia superiore alla media, rustico e molto robusto. La sua testa è grande e armonica nell’insieme. La sua struttura è ben proporzionata e di giusti rapporti tra testa, arti e tronco. La sua costruzione è armonica. Cane dall’espressione gentile.

Carattere

E' una razza che è sempre stata adibita alla guardia e non alla guida del gregge. Attualmente, come in antichità, la naturale applicazione di questa razza è la guardia e la difesa. È un cane che si rivela piuttosto reattivo, vigile e alquanto aggressivo. Si dimostra talvolta mordace. Queste caratteristiche comportamentali non vanno mai e poi mai esasperate con l’addestramento, per non trovarsi a complicazioni spiacevoli. È una razza di incredibile rusticità e resistenza. Non ha nessuna difficoltà a sopportare climi freddi e temperature molto rigide. È sempre consigliabile tenerlo all’aria aperta il più possibile, mai trascurando i frequenti contatti con il proprietario.

Pastore dell’Asia Centrale Anur, cane da Pastore dell’Asia Centrale maschio di linea di sangue del Kazakistan (foto www.aziat.it)

Pastore dell’Asia Centrale Athena, cane da Pastore dell’Asia Centrale di linea di sangue del Turkmenistan (foto www.aziat.it)

Pastore dell’Asia Centrale Cucciolo di 2 mesi di cane da Pastore dell'Asia Centrale (foto www.karanuker.com)

Standard

Altezza:
 
- maschi minimo 65 cm al garrese
 - femmine minimo 60 cm al garrese

Tronco: non deve mai nell’insieme presentarsi molto lungo. Il torace è abbastanza profondo ed il dorso piuttosto diritto.
Testa e muso: cranio assai largo, stop poco evidente. Muso piuttosto corto e robusto.
Tartufo: molto ampio e nero.
Denti: completi nel numero e nello sviluppo.
Collo: largo e di giuste proporzioni.
Orecchie: sono triangolari e pendenti, ma solitamente vengono amputate.
Occhi: sono piccoli e rotondi, distanziati tra loro.
Arti: sono robusti, di forte ossatura.
Spalla: obliqua e muscolosa.
Andatura: veloce e sciolta.
Muscolatura: ben sviluppata e solida.
Coda: lunga e a forma di falce.
Pelo: folto, duro, liscio, con sottopelo lanoso e fitto.
Colori ammessi: tutti i colori sono ammessi.
Difetti più ricorrenti: monorchidismo, criptorchidismo, muso lungo, tartufo depigmentato, pelo liscio, coda corta, arti non in appiombo, prognatismo, enognatismo, movimento scorretto, posteriore difettoso, carattere aggressivo o timido, atteggiamento pauroso.

Il Pastore dell'Asia Centrale - di Simone D'Ambrosio >>>

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da C a G
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy