Cane da Pastore Croato
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Croazia.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 1 - cani da pastore e bovari (escluso bovari svizzeri).

Il Cane da pastore croato (Hrvatski Ovcar - Croatian Sheepdog - Kroatischer Schaferhund) è una razza autoctona della Croazia. Di questa razza non esiste una bibliografia poiché l’unico documento scritto è lo Standard redatto. La razza che più si avvicina al Pastore croato è il “Pastore della Piccardia”. Molti esperti sospettano che tra le due razze vi siano delle lontane parentele, perché in alcuni tratti somatici e caratteriali le due razze concordano. Infatti se si analizzano le due razze morfologicamente ci accorgiamo che hanno le stesse proporzioni. La differenza evidente sta nel colore del manto che nella razza croata deve essere nero, mentre in quella francese il nero è escluso. È completamente da escludere, invece, l’ipotesi sostenuta da molti, che la razza derivi dal “Bovaro delle Fiandre”, semmai può risultarsi vero il contrario. È una razza poco diffusa, anche perché nessuna organizzazione cinofila l’ha tutelata per molti anni; solo recentemente si sta allevando con finalità espositive.

Aspetto generale

Cane ai limiti inferiori della media taglia, dolicomorfo dolicocefalo. Classificato morfologicamente come tipo Lupoide. Il suo colore di base è il nero. Il pelo corto sulla testa e sugli arti è segno caratteristico della razza. La lunghezza del corpo è superiore all’altezza al garrese di circa il 10%. La sua costruzione risulta piuttosto rettangolare. Tipica conformazione del cane da pastore.

Carattere

Un eccellente cane da lavoro. È utilizzato quasi esclusivamente nella pastorizia. Il compito per il quale possiede le caratteristiche ataviche e grandi attitudini è la guida del gregge. L’impiego della razza è rimasto per anni limitato a questa precisa mansione. È da considerarsi anche un ottimo cane da guardia per proteggere la proprietà. Ha due sensi più sviluppati degli altri: la vista e l’olfatto, che sono in alcuni casi, molto utili. Molto intelligente, perciò facilmente addestrabile.

Cane da Pastore Croato
Cane da Pastore Croato (foto www.kucniljubimci.net)

Cane da Pastore Croato
Cane da Pastore Croato (foto www.bordercollie.hr)

Cane da Pastore Croato Cane da Pastore Croato (foto http://www.kleiner-liebling.net)

Standard

Altezza:  varia tra i 40 ed i 50 cm al garrese.

Tronco: dorso corto, muscoloso. Lombi corti. Garrese non prominente. Torace di lunghezza media, abbastanza largo e profondo. Ventre leggermente retratto. Groppa di lunghezza media.
Testa e muso: relativamente leggera, a forma di cono. La lunghezza dl muso è 9/11 della lunghezza del cranio. La lunghezza totale della testa corrisponde a circa 20 cm. Il cranio restringendosi continua nel muso. Muso asciutto con profilo nasale dritto. Labbra sottili, tese ed elastiche. Stop poco marcato.
Tartufo: sempre nero. Mai prominente rispetto alla canna nasale.
Denti: ben sviluppati. Chiusura a forbice. Chiusura a tenaglia è ammessa ma non desiderata. Dentatura completa.
Collo: la direzione del collo è obliqua rispetto alla linea dorsale. I suoi margini, superiore ed inferiore, sono dritti. È moderatamente lungo, spesso, muscoloso, ben arrotondato, ma non troppo grosso.
Orecchie: triangolari, erette o semierette, di lunghezza media e attaccate un po’ lateralmente. Le orecchie erette sono preferibili. Il taglio delle orecchie non è permesso.
Occhi: di colore da castano a nero, di media grandezza, a forma di mandorla, con espressione vivace. La direzione del taglio non è obliqua. Le palpebre ben tese hanno pigmentazione scura.
Arti: anteriori sono dritti e, visti dal davanti sono paralleli. Gli angoli delle articolazioni abbastanza aperti determinano un appiombo piuttosto squadrato. Gli arti sono di lunghezza media. Braccio relativamente corto. L’avambraccio è lungo e muscoloso. Ossatura leggera. Il carpo è asciutto e non si distingue dalle regioni limitrofe. Il metacarpo non è verticale. Il piede è piccolo, di forma un po’ allungata. Le dita chiuse, le unghie nere o grigie. I cuscinetti plantari sodi. Posteriori hanno angoli di articolazione mediamente aperti. Visti da dietro, gli arti sono paralleli; la gamba è piuttosto lunga e il garretto più vicino a terra. La coscia abbastanza larga e muscolosa. Il garretto è asciutto, ben sviluppato, con l’angolo moderatamente aperto. Gli speroni si tolgono.
Spalla: poco obliqua, di lunghezza media, molto muscolosa.
Andatura: la preferita è il trotto e la lunghezza del passo è moderata.
Coda: attaccata piuttosto alta e guarnita di pelo lungo e folto. A riposo, è portata bassa o al livello della linea dorsale; quando il cane è in allerta viene portata sopra la linea dorsale.
Pelle: senza pliche, è coperta da pelo folto.
Pelo: è lungo da 7 a 14 cm. La parte facciale della testa è sempre coperta da pelo corto. Le orecchie hanno il pelo corto sul lato esterno e più lungo sulla faccia interna. È relativamente morbido, ondulato e anche riccio; non deve mai essere lanoso, il sottopelo deve essere folto.
Colori ammessi: colore di fondo è nero. Sono accettate le tracce bianche sotto la gola, al petto, mentre non sono ammesse tracce bianche sulla testa, sul corpo e sulla coda. Le tracce bianche sulle dita e sui piedi sono ammesse ma non desiderabili.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, mancanza di 2 premolari, pelo lanoso, occhi chiari o albini, depigmentazione del tartufo, tracce bianche, pelo troppo lungo, movimento scorretto, retrotreno difettoso, monorchidismo, criptorchidismo.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da C a G
Versione italiana English version Versión española
Pesci d'acquario Cani e bambini Enciclopedia dei Gatti

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy