Galgo Anglo-Spagnolo
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Inghilterra - Spagna.
Classificazione F.C.I.: RAZZA NON RICONOSCIUTA

La creazione di questo particolarissimo tipo di cane risale agli inizi del secolo, quando, per dare una maggior velocità al galoppo del “Galgo”, esemplari di questa razza venero incrociati con il “Greyhound”. I prodotti di tale accoppiamento furono, per alcuni aspetti, sorprendenti. Nacquero dei cani del tutto simili fenotipicamente parlando, al “Galgo”, ma con lo scatto iniziale tipico del “Levriere inglese”. Dal 1912 al 1920 si riuscì a dare soggetti stabili, geneticamente parlando, i quali riuscivano a trasmettere perfettamente i propri caratteri. Questi soggetti vennero regolarmente iscritti nei registri della Real Sociedad centrale. Nel 1965 la Federazione Internazionale intervenne, visto che la razza non era riconosciuta e non esisteva uno Standard. Allora i soggetti cominciarono ad essere solo iscritti nei registri della Federazione dei Levrieri da corsa.

Aspetto generale

Cane di media taglia. La sua corporatura è molto gracile e asciutta. La sua ossatura è leggera, ma ben proporzionata al tronco. Ha una muscolatura asciutta ma tonica e dura. Il suo aspetto generale è del tutto simile a quello del “Galgo” ed anche a quello del “Greyhound”.

Carattere

Molto veloce e scattante. Uno dei cani più veloci del mondo, se non il più veloce. Ottimo fondista. È anche considerato un discreto compagno, essendo molto affezionato all’uomo.

Galgo Anglo-Spagnolo Galgo Anglo-Spagnolo

 

Standard

NON AMMESSO
Attualmente la razza non è riconosciuta dalla Federazione Internazionale.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da C a G
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy