Kraski Ovcar - Pastore del Carso (Cane da Pastore di Karst)
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Slovenia (ex-Jugoslavia).
Classificazione F.C.I.: Gruppo 2 - cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoidi e bovari svizzeri.

Il Kraski Ovcar (Cane da pastore del Carso) ha le medesime origini del “Cane da pastore di Ciarplanina”. Le razze si sono diversificate a causa di incroci effettuati secoli fa. Successivamente è avvenuta la fissazione di alcune caratteristiche tipiche, per cui si è formata la razza a sé stante odierna. È una razza scarsamente diffuso anche nella stessa patria d’origine. È molto difficile da ammirare in altri Paesi europei. La razza ha pochissimi allevatori.

Aspetto generale

Cane di media taglia, di costruzione poderosa, con orecchie pendenti lungo la testa. Coda pendente, color grigio ferro, manto riccio e fitto. Generalmente la sua costruzione è decisamente robusta, armonica, con muscolatura ben sviluppata. Corporatura molto ben proporzionata e armonica nell’insieme.

Carattere

Caratterialmente molto simile al “Cane da pastore di Ciarplanina”. Di temperamento alquanto tranquillo. Per secoli ha contrastato il lupo, perciò nel suo genoma è rimasto impresso un coraggio formidabile. Diventa aggressivo se degli estranei entrano nella sua proprietà. È molo raro che abbia rapporti con persone che non conosce. Si adatta molto bene all’ambiente famigliare ed è molto affettuoso. Cane che non esige una toelettature specifica, è più che sufficiente mantenere periodicamente pulito il pelo. È un buon cane da pastore. Si dimostra molto fedele. Adatto anche per la compagnia.

Pastore del Carso
Kraski Ovcar - Cane da pastore del Carso (foto www.kraski-ovcar.com)

Pastore del Carso
Kraski Ovcar - Cane da pastore del Carso (foto http://svet-zivali.forumsl.net)

Cane da Pastore di Karst Kraski Ovcar - Cane da pastore del Carso (foto www.pesjanar.si)

Standard

Altezza:
 - maschi tra i 55 ed i 60 cm
 - femmine tra i 52 ed i 56 cm.
Ammessa una tolleranza di 2 cm, ma viene giudicata negativamente.
Peso:
 - maschi tra i 30 ed i 40 kg
 - femmine tra i 25 ed i 35 kg.

Tronco: di media lunghezza, deve raggiungere il 10% in più dell’altezza al garrese. Il tronco della femmina può essere un po’ più lungo.
Testa e muso: testa nobile con profilo lungo. L’asse del cranio è leggermente convergente con il dorso nasale. Larga tra le orecchie. La lunghezza della testa è proporzionata alla taglia. Il cranio è un po’ più lungo del muso. La fronte è relativamente larga, asciutta e muscolosa. Lo stop non è marcato. Muso di media lunghezza, largo e profondo alla base. Canna nasale larga. Labbra carnose, di media spessore, aderenti, con orli pigmentati di nero.
Tartufo: ben sviluppato, largo, pigmentato di nero.
Denti: è molto forte, completa, con chiusura a forbice. Canini sono ben sviluppati.
Collo:  linea superiore dritta o leggermente arcuata. Linea inferiore dritta. Lungo circa 25 cm. Largo, muscoloso e di forma ovale. La pelle aderisce ben tesa. Il pelo è fitto, a criniera, forma un collare, che fa apparire il collo  più corto e ancora robusto.
Orecchie: a forma di V; attaccate moderatamente in alto, pendenti ed aderenti alla testa. Il margine anteriore è ripiegato verso l’esterno. In lunghezza raggiungono l’angolo interno dell’occhio.
Occhi: a mandorla, leggermente obliqui, di colore che va dal castano al bruno scuro. L’espressione è aperta, tranquilla, consapevole.
Arti: anteriori dritti, simmetrici in relazione al tronco. Omero proporzionatamente lungo, obliquo. Angolo scapolo-omerale di circa 90 gradi. Avambraccio lungo. Angolo omero-radiale non troppo aperto. Articolazioni del carpo sono forti. Carpo largo, di media lunghezza. Piedi forti e larghi. Posteriori con cosce lunghe e molto muscolose. Gamba di media lunghezza. Garretti forti. Metatarso ben sviluppato e corto. Speroni da rimuovere. Unghie e cuscinetti pigmentati di scuro.
Spalla: di lunghezza media, larga, muscolosa, leggermente obliqua e armoniosamente collegata al tronco.
Andatura: ha passo elastico e ampio. Andatura preferita è il trotto. Al galoppo la sua andatura è meno armonica.
Muscolatura: molto sviluppata negli arti posteriori.
Coda: a forma di sciabola. Attaccatura alta. Di media lunghezza, larga alla radice. Arriva fino al garretto. Il suo pelo è folto. L’estremità è quasi sempre un po’ ripiegata verso l’alto.
Pelle: di media spessore e pigmentazione scura, aderisce al corpo; è elastica e senza pliche. Tutte le mucose visibili sono pigmentate di nero.
Pelo: fitto, lungo e dritto. Sottopelo fitto. Sul garrese la lunghezza del pelo deve essere almeno 10 cm.
Colori ammessi: grigio ferro, e di conseguenza scuro, è preferito scuro su tutto il tronco. La testa ha una maschera scura. Macchie bianche sulle dita sono tollerate, ma non gradite.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, testa un po’ stretta, muso leggero, linea dorsale molto scoscesa, muso a punta, mancanza di tipicità, dentatura incompleta, pelo troppo corto, depigmentazione del tartufo, altezza deficiente, coda arrotolata, pelo ondulato, mucose pigmentate chiare, stop troppo marcato, monorchidismo, criptorchidismo, movimento scorretto, sproporzione nel rapporto tra testa e tronco, torace a botte, petto poco sviluppato, arti non dritti.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da C a G
Versione italiana English version Versión española
Pesci d'acquario Cani e bambini Enciclopedia dei Gatti

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy