English Toy Terrier
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Gran Bretagna.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 3 - Terriers.

L'English Toy Terrier (English Toy Terrier Black and Tan) discende dal “Manchester terrier”, come si può intuire dal suo aspetto simile. Durante il diciannovesimo secolo era un cane molto popolare nelle case signorili. La sua dimensione ridotta deriva da una selezione voluta dall’uomo. È stato volutamente ridotto per dare la caccia ai topi e anche per avere la funzione di “cane giocattolo”, e da qui è nato il suo nome “Toy”, che in inglese significa giocattolo. Oggi la razza sta scomparendo; in Gran Bretagna gli esemplari di questa razza sono sempre più rari. In Europa non si trovano facilmente.

Aspetto generale

Cane di taglia nana. Terrier ben proporzionato, elegante e compatto. Possiede un pelo lucente e le linee pure. È classificato morfologicamente come tipo lupoide. Nonostante la piccola mole è costruito con buone proporzioni dell’insieme. Possiede un’ossatura ben proporzionata.

Carattere

Questo piccolo cane ha le caratteristiche riunite del cane da compagnia e del terrier. È vivo, ricorda che storicamente era all’altezza del suo incrocio di cacciatore di ratti. Non si rivela mai timido all’eccesso. Razza adatta ai bambini.

English Toy Terrier
English Toy Terrier - Cucciolo di English Toy Terrier (foto http://vovve.net/)

English Toy Terrier
Cucciolo di English Toy Terrier (foto Sannse)

Standard

Altezza:  ideale 25-30 cm al garrese (altezza originale 10-12 pollici).
Peso:  2,7-3,6 kg (6-8 libbre inglesi).

Tronco: compatto. Dorso leggermente convesso dalla parte posteriore del garrese fino al rene, dove la linea del dorso ridiscende fino alla radice della coda. Petto stretto e alto, con costole ben cinturate. Regione lombare rialzata.
Testa e muso: testa lunghe e strette, cuneiforme senza che i muscoli delle guance siano troppo pronunciati. Ben riempito sotto gli occhi. Cranio piatto. Stop leggero. Labbra serrate. Guance di muscoli non troppo pronunciate.
Tartufo: nero.
Denti: chiusura a forbice.
Collo: lungo, grazioso, leggermente convesso. Si inserisce bene fra le spalle e il suo profilo presenta una elegante inclinazione. Fanoni non ammessi.
Occhi: scuri fino nero, senza riflessi chiari nell’iride. Piccoli a forma di mandorla, obliqui e brillanti.
Orecchie: orecchie dritte, lunghe e convesse, con le estremità leggermente appuntite, collocate alte e nella parte posteriore del cranio e proporzionalmente ravvicinate. La lunghezza non deve raggiungere l’occhio se ripiegate in avanti. A partire dall’età di nove mesi devono essere portate erette. Tutto l’interno del padiglione è rivolto in avanti. il tessuto è soffice.
Arti: gli anteriore sono in appiombo e i gomiti sono contro il petto, cosa che forma un davanti stretto. L’ossatura fine è estremamente ricercata. Gomiti ben aderenti al corpo. Reni ben arrotondati e natiche dolcemente arrotondate, cosa che forma una grassella ben angolata. Il cane non deve essere sotto di sé. Piedi delicati, compatti.
Andatura: la naturale ideale è simile al trotto allungato di un cavallo. Le andature versate come il passo rasente il terreno sono dei difetti. L’azione posteriori è unita, facile e precisa per creare la spinta. L’andatura deve essere armoniosa, cosa che denota il cane veramente ben costruito.
Muscolatura: asciutta, ma di sufficiente sviluppo.
Coda: spessa alla radice, si affila fino all’estremità. Attaccata bassa, non supera la punta del garretto. La coda gaia è un difetto quando questo carattere è troppo accentuato.
Pelo: denso, serrato e lucente. Da esigere un pelo corto e denso.
Colori ammessi: nero e focato. Il nero è un nero ebano, il colore fulvo ricorda quello di una castagna novella dal tono caldo. I colori sono ben separati e non si confondono mai l’uno con nell’altro.
Difetti più ricorrenti: ogni scarto da quanto sopra deve essere considerato un difetto da penalizzare in funzione della sua gravità. I maschi devono avere i testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da C a G
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy