Cane da Ferma Slovacco a Pelo Duro
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Repubblica Slovacca.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 7 - cani da ferma.

Il Cane da ferma Slovacco a pelo duro (Slowakischer Drahthaariger Vorstehhund - Slovenský hrubosrstý stavač) è una razza antica. Anche questa razza, in era Rinascimentale, era un cane prediletto dalle famiglie nobili per la caccia. Meno noto del “Cane da ferma Boemo”, ma è comunque antico e con analoghe attitudini. Soltanto da pochi anni fa parte delle razze da ferma che costituiscono il Gruppo 7. il suo Standard è stato diramato dalla Federazione Internazionale agli inizi del 1982. sulla razza non si hanno oggi molte notizie e manca anche qualsiasi documentazione iconografica.

Aspetto generale

Cane di media taglia, a pelo duro, di media robustezza, mesomorfo dolicocefalo. Classificato morfologicamente come tipo Braccoide. Possiede una testa asciutta ed un tronco ben proporzionato. I suoi rapporti tra testa, tronco ed arti sono buoni. La sua struttura è solida e resistente. Il suo aspetto generale denota forza e resistenza. Il suo aspetto è nobile. Il suo colore di base è grigio-argento. Il rapporto tra lunghezza del tronco ed altezza al garrese deve essere nei maschi 10:9, nelle femmine deve essere di 10:8.

Carattere

E' una razza adatta per lavorare su terreni aperti. Anch’essa può essere considerata multiforme nelle sue attitudini. Si adatta comunque bene ad ogni sorta di terreno. È molto ubbidiente e facile da condurre. Non ha problemi a lavorare anche in acqua e nei boschi. È efficace da utilizzare dopo lo sparo, per riportare e trovare la selvaggina abbattuta. È una razza che si affeziona in modo incredibile al padrone.

Cane da Ferma Slovacco a Pelo Duro
Cane da Ferma Slovacco a Pelo Duro (foto www.tiptopglobe.com)

Cane da Ferma Slovacco a Pelo Duro Cane da Ferma Slovacco a Pelo Duro (foto www.ms-smilovice-reka.ic.cz)

Cane da Ferma Slovacco a Pelo Duro
Cane da Ferma Slovacco a Pelo Duro (foto www.vizsla.cz)

Standard

Altezza:
 - maschi tra i 62 ed i 68 cm
 - femmine tra i 57 ed i 64 cm.

Tronco: gabbia toracica ovale, larghezza del torace di buona proporzione con il resto del tronco. Linea inferiore del torace all’altezza dei gomiti, petto ben sviluppato. Costole ben arcuate. Dorso dritto e solido. Garrese moderatamente alto. Lombi sufficientemente larghi e moderatamente arcuati. Ventre moderatamente rilevato. Groppa ampia.
Testa e muso: labbra mediamente sviluppate. Cranio rettangolare, sopracciglia marcate, solco frontale visibile, cresta occipitale leggermente prominente, stop marcato, circa 45%.
Tartufo: scuro, grande, con narici larghe; dorso nasale piatto e lungo.
Denti: ben sviluppati e completi. Chiusura a forbice. Mascelle robuste.
Collo: di media lunghezza, asciutto, situato alto sul garrese, senza pliche della pelle.
Orecchie: di lunghezza media, situate al di sopra dell’altezza degli occhi, con basi ampie ed arrotondate.
Occhi:a forma di mandorla, ben infossati, di color ambra, nei cuccioli e nei cani giovani di color azzurro-blu.
Arti: avambraccio in posizione verticale e con muscolatura piatta ed asciutta. Metacarpo corto e quasi verticale. Piedi serrati. Unghie nere. Posteriori con parte superiore della coscia lunga e ben muscolosa. Parte inferiore della coscia ampia, lunga e ben muscolosa. Garretto quasi verticale. Angolazione tibio-tarsale moderata.
Spalla: ben sviluppata e muscolosa. Scapola obliqua.
Andatura: movimenti ampi.
Muscolatura:ben sviluppata ed evidente in tutte le parti del corpo.
Coda: mediamente robusta, situata alta, durante il movimento viene portata orizzontale, durante il riposo pendente. talvolta accorciata di circa la metà.
Pelo: pelo di superficie lungo circa 4 cm, duro, diritto, spesso ed aderente. Sulla mascella superiore e sulle labbra è un po’ più lungo e più sottile, formando la cosiddetta barba. Sopracciglia marcate. Sottopelo corto e folto.
Colori ammessi: grigio-argento senza focature; argento con segni neri sugli arti e sulla parte anteriore del petto; argento con macchie scure o macchiettato, cosiddetto “muffa”.
Difetti più ricorrenti: misure fuori standard, prognatismo, enognatismo, mancanza di premolari, colore troppo chiaro, corpo goffo, schiena incurvata, testa troppo grande, orecchie troppo lunghe, naso chiaro, occhi aperti o troppo infossati, cattiva posizione degli arti, piedi deboli, pelo molle, serico sul capo, movimento scorretto, monorchidismo, criptorchidismo.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da C a G
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy