Scorfano Scorpaena scorpa Linneo, 1758
Atlante delle specie ittiche - Crostacei, pesci, molluschi

Classificazione e area di pesca

Classe: Actinopterygii
Ordine: Scorpaeniformes
Famiglia: Scorpaenidae
Genere: Scorpaena
Specie: S. scrofa

Lo Scorfano è caratterizzato da un corpo ellittico ed una grossa testa, munita di bitorzoli spinosi, bocca ampia e le prime due pinne dorsali composte da raggi spinosi. La colorazione è rossa o rossastra con macchie brunastre. Arriva ad esser lungo dai 20 ai 50 cm. Si trova nell’Oceano Atlantico orientale: dalle isole Britanniche al Senegal e nel Mar Mediterraneo. Vive sui fondali sabbiosi e fangosi fino a 400 metri di profondità.
È un pesce cosiddetto da "agguato" perché si nutre più grazie alla sua capacità mimetica che alle doti di nuotatore, passa, infatti, la maggior parte del tempo immobile sul fondale attendendo che una preda gli passi davanti.

Scorfano Scorfano Scorpaena scorpa (foto Raho Alessandro http://nectoneplancton.blogspot.it)

Scorfano Scorfano Scorpaena scorpa (foto www.torreomnia.com)

Scorfano Scorfano Scorpaena scorpa (foto www.fishbase.us)

Acquisto e conservazione

Stagionalità di pesca: tutto l’anno.
Lo scorfano è un pesce di fondo caratterizzato dalle sue carni estremamente sode e gustose;
è dotato di spine velenose sul dorso che agiscono anche dopo l’uccisione dell’animale, ma la tossina essendo termolabile sparisce con la cottura.
Pesce molto delicato che deve essere consumato il giorno stesso dell’acquisto, mentre sfilettato si conserva in frigorifero per 1 giorno; ideale in regimi dietetici ipocalorici data l’elevata digeribilità.

Uso in cucina

Indicato per la preparazione di zuppe di pesce, per esser cucinato lesso od in umido con pomodoro.

Filetti di scorfano con carciofi
Pulire i carciofi eliminando le foglie esterne ed il pappo, divideteli a metà e disponeteli in una ciotola fredda con il succo di 1 limone. Sgocciolate bene i carciofi, tagliateli a spicchi sottili e fateli cuocere in una padella unta insieme ad uno spicchio di aglio tagliato a metà. Cuocere i carciofi per 2/3 minuti a fuoco medio, aggiungere sale, pepe e coprite la padella per 8-10 minuti a fiamma bassa.
Asciugate i filetti di scorfano con carta assorbente, infarinateli e fateli rosolare su entrambi i lati in un’altra padella con 2 cucchiai di olio. Sfumare con vino bianco e bagnare con il succo di mezzo limone e cuocere a fiamma media per qualche istante. Unirvi i carciofi ed il prezzemolo.
Servire i filetti di scorfano decorando con il limone rimasto tagliato a spicchi.

Valori nutrizionali

Valori nutrizionali 100 grammi: 82 kcal
Composizione:
- Proteine 19,0 gr
- Grassi 0,4 gr
- Carboidrati 0,6 gr
- Acqua 79,0

Fonti
www.cibo360.it
www.my-personaltrainer.it
www.ismea.it
www.buonissimo.org
ricette.donnamoderna.com

Pesci d'acqua dolce
Pesci d'acqua salata
Crostacei
Molluschi
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy