Cefalo Mugil cephalus Linnaeus, 1758
Atlante delle specie ittiche - Crostacei, pesci, molluschi

Classificazione e area di pesca

Classe: Actinopterygii
Ordine: Mugiliformes
Famiglia: Mugilidae
Genere: Mugil
Specie: M. cephalus L.

Il cefalo è una specie cosmopolita che vive nelle acque costiere della maggior parte delle zone tropicali e temperate. Nelle aree occidentali dell’Oceano Atlantico la sua presenza è stata riscontrata un po' ovunque, dalle acque della Nuova Scozia fino a quelle del Brasile, compreso il Golfo del Messico.
Nelle zone orientali dell’Atlantico, il cefalo è presente dalle acque francesi fino a quelle del Sud Africa ed è comune anche nel Mar Mediterraneo e nel Mar Nero.
La sua presenza viene abitualmente riscontrata nelle zone di estuario dei fiumi ed in acqua dolce, le uova e le larve sono pelagiche, ovvero restano sospese nell'acqua.

Cefalo Cefalo Mugil cephalus Linnaeus, 1758

Cefalo Cefalo Mugil cephalus Linnaeus, 1758 (foto http://ultralightflyfishing.com)

 

Acquisto e conservazione

Stagionalità di pesca: si pesca tutto l'anno, in particolare nei mesi primaverili, aprile e maggio.
In Italia il muggine ha un discreto interesse commerciale ed ha un prezzo di mercato abbastanza elevato. Tuttavia le carni hanno un valore diverso a seconda delle zone di provenienza, gli esemplari pescati vicino agli scarichi o nei porti hanno spesso odore sgradevole mentre quelli pescati nelle acque dolci o salmastre hanno un gusto più delicato.
Si trova facilmente al supermercato e nelle pescherie venduto come fresco, salato o affumicato. Va conservato in frigorifero e consumato entro due giorni dall'acquisto.

Uso in cucina

Il cefalo è un pesce semigrasso, che si presta a diverse ricette, in particolar modo è ottimo cucinato arrosto, al cartoccio o sulla brace.
Le ovaie, salate e seccate, vengono usate per preparare la “bottarga” ottima per realizzare tartine o per condire la pasta.

Cefali farciti
Pulire i pesci eliminando la testa, le lische, le squame e le interiora.
Lavate i cefali sotto acqua corrente e asciugateli con un panno asciutto; lavate i gamberetti eliminando la testa ed il guscio e tagliateli a pezzetti piccoli.
In un padella unta fate rosolare una cipolla tagliata fine insieme ad una noce di burro, unite poi i funghi ed i gamberetti, salate e aggiungete del prezzemolo fresco. Mescolate e fate cuocere per 15 minuti, a basso fuoco. Terminata la cottura, fate raffreddare il composto e disponetelo in una ciotola unendovi il pan grattato ed un filo di olio extravergine di oliva, dopodiché mescolate e farcite la pancia dei cefali.
A questo punto, trasferite i cefali in una casseruola con un filo d’olio ed una noce di burro, aggiungete l’alloro, salate e fate cuocere a fuoco basso per 15 minuti, sfumate con il vino e proseguite la cottura per altri 30 minuti. Servite i cefali su di un piatto di portata insieme al sugo di cottura.

Valori nutrizionali

Valori nutrizionali 100 grammi: 117 kcal
Composizione:
- Proteine 19,35 gr
- Grassi 3,79 gr
- Carboidrati 0 gr
- Zuccheri 0 gr
- Acqua 77,01
- Ceneri 1,20 gr

Fonti:
www.agraria.org
www.ittiofauna .org
www.gustosissimo.it
ricette-calorie.com
www.polesineterratraduefiumi.it

Pesci d'acqua dolce
Pesci d'acqua salata
Crostacei
Molluschi
Versione italiana English version Versión española
Gli ovini da latte Allevare galline felici Atlante delle razze autoctone
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy