Podengo Portugues Pelo Liscio Grande
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Portogallo.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 5 - cani di tipo spitz e tipo primitivo.

Purtroppo non si hanno notizie certe sulle origini vere del Podenco Portugues (Podengo Portoghese). Sappiamo per certo che è una razza antichissima. Si ipotizza che abbia origini egiziane, come quelle degli altri “Podenchi”. Al di fuori del suo Paese non è mai stato molto conosciuto. Anche in Portogallo il numero di esemplari è in costante diminuzione. Purtroppo va considerata una razza a rischio di estinzione.

Aspetto generale

Cane da caccia sublongilineo, ben proporzionato e ben muscolato. È presente in due varietà di pelo, entrambe suddivise in base alle tre taglie previste, che distinguono il Podenco grande, quello medio e quello piccolo. Come tutti i cani primitivi, è un cane rustico e molto robusto.

Carattere

E' un cane che si può tenere benissimo sia in casa che in giardino. Cane assai riservato, il quali si affeziona al padrone ma è quasi sempre molto timido con gli estranei. Il Podenco Portoghese è un vero cane primitivo che si esprime al meglio soltanto nella caccia. Viene impiegato nella caccia al coniglio o anche come cane da guardia. Il Podenco grande per la grossa selvaggina e il Podenco piccolo per il coniglio e la caccia in tana e nelle fenditure delle rocce. È importante che questo cane abbia la possibilità di fare molto moto.

Podengo Portugues Pelo Liscio Grande
Podengo Portugues Pelo Liscio Grande

Podengo Portugues Podengo Portugues (foto sapp.telepac.pt/podengos.vedras)

 

Standard

Altezza:  55-70 cm al garrese.

Tronco: ben proporzionato e ben muscolato.
Testa e muso: testa asciutta, a forma di tronco di piramide quadrangolare, a base larga ed estremità affilata. Il cranio è appiattito, con profilo pressoché rettilineo; il solco frontale è poco pronunciato, lo stop poco definito. Canna nasale tondeggiante, con profilo rettilineo.
Tartufo: sempre nero.
Denti: la dentatura deve essere completa e corretta, con denti ben sviluppati e bianchi.
Collo: il collo è diritto, lungo, proporzionato al resto del corpo.
Orecchie: sono erette e molto mobili, verticali o leggermente inclinate in avanti.
Occhi: sono obliqui, piccoli, di color miele o marrone a seconda del mantello.
Arti: sono forti e asciutti.
Spalla: con giusta inclinazione.
Muscolatura: di buono sviluppo.
Coda: è di media lunghezza, attaccata piuttosto alta, spessa alla radice e appuntita all’estremità.
Pelo: liscio.
Colori ammessi: predominanti giallo, fulvo e nero sbiadito; a tinta unita o mista (pezzati).
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, testa atipica, monorchidismo, criptorchidismo, arti non in appiombo, occhio chiaro, orecchie portate male, pelo troppo lungo, coda torta, coda portata male, carattere timido, colori non ammessi dallo standard, misure fuori standard, muscolatura insufficiente.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da H a Q
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy