Lapinporokoira
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Finlandia.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 5 - cani di tipo spitz e di tipo primitivo.

Data la latitudine del paese d’origine del Cane da Renne della Lapponia (Lapinporokoira - Lapponian Herder), la razza si è sviluppata in un modo del tutto singolare, è divenuta di straordinaria resistenza e con la capacità di sopportare climi rigidissimi. La razza è stata per secoli al fianco dei pastori lapponi, visto che la pastorizia è una delle attività principali della Finlandia. Il suo riconoscimento dalla Federazione Internazionale è avvenuto recentemente. La sua figura è veramente antica ed è ormai nella tradizione dei popoli nordici. La razza è praticamente sconosciuta nell’Europa continentale.

Aspetto generale

Spitz di media-piccola taglia. È più lungo ce alto, di colore piuttosto scuro, con le orecchie dritte. Possiede un’ossatura potente ed una muscolatura vigorosa. La sua costruzione non appare mai pesante. Il suo pelo è idoneo al clima artico. Molto ben costruito con una grande solidità strutturale e scheletrica.

Carattere

E' una razza piuttosto obbediente e di buona intelligenza. È molto amichevole, energico e abbastanza servizievole. È una razza particolarmente incline ad abbaiare. Si affeziona molto alla famiglia che lo accudisce ed in modo particolare ad una persona. Durante il lavoro è serio e attento. È straordinariamente riservato con gli estranei. Non deve mai mostrare alcun segno di aggressività. È estremamente vigile. Nonostante la sua mole ridotta è in grado di contrastare molti animali selvatici di quelle zone.

Lapinporokoira
Lapinporokoira (foto http://porokoirapyry.blogspot.it)

Lapinporokoira Lapinporokoira (foto http://porokoirapyry.blogspot.it)

Lapinporokoira
Lapinporokoira (foto www.hunderassen.de)

Standard

Altezza:
 - maschi tra i 49 ed i 55 cm
 - femmine tra i 43 ed i 49 cm.
Peso: da 27 a 30 kg.

Tronco: torace profondo e largo, dorso dritto e vigoroso; groppa leggermente inclinata; regione addominale un po’ retratta.
Testa e muso: è di media lunghezza, con il cranio leggermente convesso. Lo stop è ben visibile, ma non troppo accentuato. Canna nasale dritta. Labbra stirate. Il muso si restringe verso il tartufo.
Tartufo: di colore nero.
Denti: completi nello sviluppo e nel numero, forti.
Collo: asciutto, forte, di media lunghezza.
Orecchie: devono essere preferibilmente a punta e diritte in avanti. Sono piuttosto corte. Poco mobili. Nella parte interna, in particolare verso l’attaccatura, sono ricoperte di pelo assai fitto. Pendenti non sono desiderabili.
Occhi: scuri, vivaci e abbastanza distanti l’uno dall’altro.
Arti: anteriori forti, saldati al tronco da muscoli forti. Posteriori molto angolati con cosce larghe e muscolose; piedi compatti e ricoperti di pelo denso. Gli speroni non sono desiderabili.
Spalla: inclinata e forte.
Andatura: molto rapida e sciolta.
Muscolatura: abbastanza ben sviluppata.
Coda: di media lunghezza, ricoperta di pelo folto, non attorcigliata. Di solito è liberamente ricurva. Quando la coda è fortemente ricurva, riposa su un’anca e mai sul dorso.
Pelo: di media lunghezza, liscio, abbastanza steso e ruvido. Il sottopelo è morbido e fitto. Il pelo è sovente più folto e lungo sul collo, sul petto e nella parte esteriore delle cosce. Il pelo ondulato e morbido è un difetto.
Colori ammessi: nero, in differenti gradazioni fino al color fuoco. Sovente due macchie bianche sulle arcate sopraccigliari. Il colore sulle guance, nella parte inferiore del tronco e sugli arti può essere, rispetto al colore principale, più chiaro, preferibilmente grigio e bruno. Sono ammesse macchie bianche al collo, al petto e sugli arti.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, misure fuori standard, colori non ammessi, monorchidismo, criptorchidismo, movimento scorretto, mancanza di premolari, pelo troppo lungo, arti staccati dal tronco, orecchie non a punta, coda corta, pelo ondulato, pelo morbido, retrotreno difettoso.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da H a Q
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy