Iceland Sheepdog
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Islanda.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 5 - cani di tipo spitz e di tipo primitivo.

Il Cane da pastore islandese (Iceland Sheepdog - Islandhund - Islandik Fererhund) non ha mai avuto popolarità nel suo Paese d’origine, questo a causa di una legge islandese che affermava che in quel paese non si potevano tenere animali domestici. Rimasta per molti anni praticamente sconosciuto. I progenitori del Pastore islandese giunsero in Islanda insieme a dei popoli provenienti dalla Norvegia. C’è chi sostiene la teoria che la razza sia imparentata con il “Pastore lappone” e con quello della penisola Kamcatka. Poco conosciuto al di fuori del proprio Paese d’origine, in alcuni Paesi è sconosciuto.

Aspetto generale

Cane di media-piccola taglia. Appartiene alla famiglia degli Spitz, risulta molto simile allo “Spitz finlandese” e al “Norsk Buhund”. Razza molto resistente e solida nella costruzione. Possiede un pelo piuttosto duro e folto. Ha la coda arrotolata sul dorso. È una razza di dimensioni sotto la media taglia, ma di giusti rapporti e proporzioni.

Carattere

Molto vivace e allegro. Possiede un’agilità impressionante. Ha una buona esplosività muscolare e una buona velocità nella corsa. È abbastanza rapido nei movimenti e reattivo. È molto attento a tutto ciò che lo circonda. Ama essere al centro dell’attenzione. Molto affezionato e fedele. È un cane che dà molte soddisfazioni per il suo carattere. Può vivere in casa senza causare problemi.

Iceland Dog
Iceland Dog (foto Arni Einarsson)

Iceland Dog
Iceland Dog (foto www.islandhund.de)

Standard

Altezza:  tra i 15 ed i 20 pollici, che corrispondono a 37-45 cm.
Peso:  intorno alle 30 libbre, circa 14 kg.

Tronco: torace ampio, disceso. Ventre ben retratto. Tronco forte, compatto, ma non pesante.
Testa e muso: leggera, abbastanza larga fra le orecchie. Muso più corto che lungo, stop evidente, ma non molto profondo. Labbra tese e chiuse.
Tartufo: nero.
Denti: forti e completi nel numero.
Collo: corto, robusto e leggermente arcuato, ben eretto.
Orecchie: larghe alla base, triangolari, appuntite, ben erette.
Occhi: piccoli e rotondi, scuri.
Arti: dritti con buona muscolatura; garretti non troppo angolati. Piedi ovali, cuscinetti plantari ben sviluppati.
Spalla: dritta, non obliqua.
Andatura: ritmica e regolare.
Muscolatura: ben sviluppata e in rapporto alla mole.
Coda: di media lunghezza, con peli lunghi, ricurva sul dorso.
Pelo: piuttosto duro, di media lunghezza, più lungo sul collo, sulle cosce e sulla coda, appiattito sul corpo, corto sulla testa e sugli arti.
Colori ammessi: bianco con macchie fulve, dorate, fulvo chiaro con punte scure.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, misure fuori standard, colori non ammessi, coda portata male, pelo troppo corto, movimento scorretto, monorchidismo, criptorchidismo, angoli nel posteriore scorretti.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da H a Q
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy