Hannoverischer Schweisshund - Segugio di Hannover
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Germania.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 6 - segugi e cani per pista di sangue.

L' Hannoverischer Schweisshund (Chien de recherche au sang du Hanovre - Segugio di Hannover) è una razza creata nell’Ottocento, nella regione della Sassonia. Fu creato da un guardiacaccia di Hannover. Per la sua creazione e selezione vennero impiegati il “Segugio di Harz” e un antico “Segugio tedesco”.

Aspetto generale

Segugio di media taglia. ha l’aspetto generale del “Segugio di Hannover” è quello di un cane al quale si richiedono altre prestazioni, ben proporzionato e potente. Lo Standard di razza richiede un dimorfismo sessuale piuttosto evidente.

Carattere

Cane piuttosto ostinato sul lavoro, pur essendo docile. Svolge il suo lavoro con grande grinta e determinazione; insiste finché non riesce ad individuare il selvatico. È dotato di grandissimo olfatto. Razza specializzata nella ricerca della selvaggina ferita. Molto intelligente, tranquillo e buono in famiglia e anche con i bambini.

Hannoverischer Schweisshund Hannoverischer Schweisshund (foto www.hannoverscher-schweisshund.de)

Hannoverischer Schweisshund Cucciolo di Hannoverischer Schweisshund (foto www.hannoverscher-schweisshund.de)

Hannoverischer Schweisshund Hannoverischer Schweisshund (foto http://www.hunting.be)

Standard

Altezza:
 - maschi tra i 50 ed i 55 cm
 - femmine tra i 48 ed i 53 cm.

Tronco: ben proporzionato e potente.
Testa e muso: la fronte presenta qualche ruga. Testa tipica, con muso pieno e cranio piuttosto ampio.
Tartufo: sempre di colore molto scuro. Tartufo ampio.
Denti: la dentatura è molto sviluppata e completa. La chiusura è a forbice.
Collo: forte e robusto.
Orecchie: di lunghezza media, sono attaccate alte e larghe, lisce e non arrotolate, pendenti, aderenti alla testa, con il bordo inferiore leggermente arrotolato.
Occhi: sono di color scuro profondo e vivo, così da dare all’animale una tipica espressione severa.
Arti: sono robusti e perfettamente in appiombo rispetto al piano orizzontale. Ottima muscolatura negli arti posteriori.
Spalla: ben inclinata e abbastanza muscolosa.
Muscolatura: di buon sviluppo.
Coda: lunga e poco ricurva, attaccata alta, robusta; si assottiglia in direzione della punta.
Pelo: sul tronco è corto, spesso, duro al tatto, un po’ più lungo e ruvido esclusivamente in corrispondenza del bordo posteriore delle cosce. Sulla coda è spesso e duro, un poco più lungo e ruvido nella parte inferiore.
Colori ammessi: dal rosso chiaro a quello fulvo, color cervo o meno striato, con o senza maschera. Tollerate piccole macchie bianche sullo sterno.
Difetti più ricorrenti: tartufo depigmentato, pelo troppo lungo, colori del mantello non ammessi dallo standard, misure fuori standard, monorchidismo, criptorchidismo, orecchie portate male, prognatismo, enognatismo, coda torta, coda portata male, occhio chiaro, dorso insellato, arti non in appiombo, muscolatura insufficiente, obesità, carattere diffidente e timido, angolature del posteriore insufficienti o eccessive.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da H a Q
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy