Petit Gascogne-Saintongeois
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Francia.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 6 - segugi.

Nella prima metà del ventesimo secolo, dei cacciatori del Sud Ovest francese selezionarono i più piccoli soggetti del “Grand Gascon Saintongeois” e fissarono questa varietà, destinata principalmente, in origine, all' inseguimento della lepre

Aspetto generale

Cane molto ben costruito, che da allo stesso tempo l'impressione di forza ed eleganza. Tipicamente francese per quanto riguarda la testa, il manto e l'espressione.

Carattere

Il Petit gascon saintongeois è un segugio molto calmo e affettuoso. Il suo comportamento durante la caccia è impeccabile. Cane molto ubbidiente.

Petit Gascogne-Saintongeois
Petit Gascogne-Saintongeois (foto www.hundeinfos.de)

Petit Gascogne-Saintongeois Petit Gascogne-Saintongeois (foto http://danseaveclesloups.chiens-de-france.com)

Standard

Altezza:
- maschi 52-58 cm.;
- femmine 50-56 cm al garrese.
Peso: intorno ai 25 kg.

Tronco: Dorso ben sostenuto. Regione lombare solida, non troppo lunga, leggermente a volta. Groppa molto leggermente obliqua. Petto lungo, disceso fino a livello dei gomiti. Pettorina molto aperta. Costole dolcemente arrotondate. Fianchi piatti e leggermente retratti.
Testa e muso: Cranio visto di fronte, bombato e piuttosto stretto; protuberanza occipitale ben marcata. Vista dal di sopra, la parte posteriore del cranio è di forma ogivale pronunciata. Stop poco accentuato. Labbra ricoprono esattamente la mascella inferiore, commessura non appariscente. Canna nasale di lunghezza uguale a quella del cranio; forte; leggermente arcuata.
Tartufo: nero; ben sviluppato; narici bene aperte.
Denti: articolazione a forbice. Incisivi impiantati bene a squadra rispetto alle mascelle.
Collo: di lunghezza e dimensioni medie. Leggermente arcuato, modesta presenza di fanoni.
Occhi: di forma ovale; bruni. Espressione dolce e fiduciosa.
Orecchie: fini, pendenti e lunghe almeno fino all'estremità del tartufo. Attaccatura al di sotto della linea degli occhi e piuttosto arretrata.
Arti: avantreno possente. Spalla muscolosa; mediamente obliqua. Gomiti aderenti. Avambraccio buona ossatura. Piede di forma ovale poco allungata; dita asciutte e serrate. Cuscinetti e unghie neri. Posteriori ben proporzionati. Coscia piuttosto lunga, muscolosa senza eccesso. Garretto ben allineato con l'asse del corpo, ben disceso.
Andatura: sciolta e facile.
Muscolatura:
Coda: attaccatura forte; molto appuntita all'estremità, che raggiunge l'estremità del garretto. Elegantemente portata a sciabola.
Pelle: soffice e non troppo spessa. Bianca a macchie nere. Mucose nere.
Pelo: corto e fitto.
Colori ammessi: il fondo è bianco, macchiato di nero, talvolta macchiettato. Due macchie nere sono generalmente piazzate sui lati del capo, così da ricoprire le orecchie e avvolgere gli occhi fino alle guance. Queste ultime sono di colore focato , preferibilmente pallido. Due macchie focate al di sopra della arcata orbitaria dando l'aspetto "quatroeil " (quattrocchi.). Presenti tracce focate sulla faccia interna dell'orecchio e a strisce lungo gli arti. Possibile la presenza di peli fulvi sulla parte posteriore dell'orecchio, senza peraltro dare alla testa un aspetto tricolore. Talvolta alla base della coscia e esiste una tipica macchia a foglia morta detta "Marque de Chevreuil ".
Difetti più ricorrenti: testa corta, cranio largo, orecchie corte, attaccatura alta, assenza di macchie focate, mancanza di volume, dorso molle, groppa avvallata, coda deviata. ossatura insufficientemente sviluppata, spalla troppo obliquo troppo dritta, piedi piatti, garretti vaccini, timidezza, monorchidismo, criptorchidismo.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da H a Q
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy