Parson Jack Russel Terrier
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Gran Bretagna.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 3 - terriers.

L’origine risale all’Inghilterra del 1795, e più precisamente Darthmout (Devon). Jack Russell trascorse la maggior parte della sua vita come pastore della parrocchia di Swymbridge. Cavaliere emerito e grande cacciatore si dedicò appassionatamene all’allevamento e alla selezione dei terrier. Selezionò un tipo di cane capace di correre con il “Foxhound” e di andare poi sotto terra per stanare le volpi o gli animali che vanivano cacciati. Le razze sviluppate furono due, una a gamba lunga (il Parson Jack Russell), e uno a gamba corta (il Jack Russell), che è stata riconosciuta sono recentemente.

Aspetto generale

Terrier adatto al lavoro, attivo, agile, ben proporzionato, costruito per la velocità e la resistenza. Terrier rustico costruito per il lavoro anche sotto terra, resistente sia al caldo sia ai freddi più rigidi; di solito non ha particolari problemi di salute.

Carattere

Questi terrier sono molto utili nelle scuderie, dove cacciano i topi e tengono compagnia ai cavalli, con cui fanno facilmente amicizia. Essenzialmente è un terrier da utilità, tenace e rustico, specialmente qualificato per il lavoro sotto terra e per l’accompagnamento dei segugi. Il carattere è ardito e gentile, lo rende assai diffuso come cane da compagnia, ma non dovrebbe essere acquistato con tanta leggerezza perché è un vero e proprio cane da lavoro, che non gradisce la vita sedentaria e inattiva. Grazie alla sua rusticità non ha problemi a vivere all’aperto, si adatta bene alla vita in appartamento, a patto di avere spazi dove sfogare la sua innata energia e la propensione al lavoro.

Parson Jack Russel Terrier Parson Jack Russel Terrier (foto www.parsonrussellterrier.nl)

Parson Jack Russel Terrier Parson Jack Russel Terrier (foto www.parsonrussellterrier.nl)

Standard

Altezza:
 - maschi ideale 35 cm;
 - femmine ideale 33 cm.

Tronco: ben proporzionato, costruito per la velocità e la resistenza.
Testa e muso: di giusti rapporti e proporzioni. Muso pieno e mascelle forti. Cranio ben proporzionato.
Tartufo: di colore scuro.
Denti: dentatura completa e corretta.
Collo: proporzionato.
Orecchie: sono piccole, a forma di “V”, cadenti in avanti e aderenti alla testa, la piega non deve superare la sommità del cranio.
Occhi: a forma di mandorla, sono piuttosto infossati tra le orbite, di colore scuro, con un’espressione piena di vivacità.
Arti: in perfetto appiombo; robusti e muscolosi.
Coda: è forte, dritta, attaccata alta. È consuetudine tagliarla a una lunghezza proporzionata a quella del corpo pur lasciandone a sufficienza per offrire una buona presa nel caso fosse necessario afferrarli con la mano.
Pelo: naturalmente arruffato, serrato e denso; può essere sia liscio che duro.
Colori ammessi: completamente bianco o bianco con macchie focate, limone o nere, di preferenza limitate alla testa o alla radice della coda.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, movimento scorretto, retrotreno difettoso, monorchidismo, criptorchidismo, carattere aggressivo o timido, masse muscolari poco sviluppate, coda portata male, orecchie portate male, colori non ammessi dallo standard, misure fuori standard, occhi chiari, arti non diritti.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da H a Q
Versione italiana English version Versión española
Pesci d'acquario Cani e bambini Enciclopedia dei Gatti
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - [email protected]