Otterhound
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Gran Bretagna.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 6 - segugi

Otterhound (Chien de loutre) significa letteralmente “cacciatore di lontre”, perché come dice il nome questo cane veniva utilizzato proprio per questa utilizzazione. La razza, da quando in Inghilterra è stata vietata questo tipo di caccia, venne indirizzata verso altri tipi di selvatico, per evitarne l’inevitabile estinzione. Attualmente è un Segugio polivalente, utilizzato in generale per la selvaggina di grosse dimensioni, sia in muta, sia individualmente. Oggi è utilizzato anche per compiti di protezione civile.

Aspetto generale

L' Otterhound è un segugio grande e forte, costituito per passare tutta la giornata a caccia nell’acqua, ma ugualmente capace di lunghe galoppate sulla terraferma. La sua espressione è intelligente. La sua costruzione è forte, robusta e solida. È molto ben proporzionato e di giusti rapporti. La caratteristica principale di tipicità è data dalla testa e dal manto.

Carattere

Il carattere di questa razza è gentile, amichevole e non è soggetto a sbalzi di umore. Può essere anche un’eccellente cane da compagnia solo se gli si garantisce il giusto esercizio fisico e soprattutto qualche bella nuotata, visto il suo particolare interesse verso l’acqua e le zone paludose. È un ottimo cane da caccia. Si distingue sempre nella caccia alla grossa selvaggina e si rivela impavido e deciso di fronte alla preda.

Otterhound
Otterhound (foto www.hunterhounds.com)

Otterhound Otterhound (foto www.hunterhounds.com)

Standard

Altezza:
 - maschi 67 cm al garrese
 - femmine 60 cm al garrese.
Peso: varia da 30 a 55 kg.

Tronco: robusto e forte. Ben costruito e di giuste dimensioni. Buona la muscolatura.
Testa e muso: di giusti rapporti tra cranio e muso. Cranio abbastanza largo. Muso pieno. Mascelle forti. Labbra tese. Testa ricoperta interamente da pelo sufficientemente lungo e folto.
Tartufo: di colore scuro. Abbastanza ampio.
Denti: dentatura forte. Denti completi nello sviluppo e nel numero.
Collo: di giusta lunghezza, in relazione alle altre parti del corpo. Molto robusto e ben inserito.
Occhi: intelligenti, sono leggermente infossati nelle orbite, con congiuntiva leggermente visibile. Il colore dell’occhio e la pigmentazione dell’area circostante variano a seconda del colore del manto.
Orecchie: sono tipiche della razza. Lunghe, pendenti, attaccate a livello della linea degli occhi e dotate di una caratteristica piegatura.
Arti: perfettamente in appiombo con il piano orizzontale. Ben diritti e forti, con giusta ossatura ed eccellente muscolatura,. Soprattutto negli arti posteriori.
Andatura: sciolta e abbastanza rapida. L’andatura naturale è il trotto e il galoppo, nel quale è molto veloce.
Muscolatura: ben sviluppata e ben evidente.
Coda: attaccata alta, viene tenuta alta quando l’animale è attento o in azione, abbastanza quando è a riposo.
Pelo: lungo da 4 a 8 cm, è denso e ruvido, duro e impermeabile, ma non a “filo di ferro”. ha aspetto di pelo “rotto”. Il sottopelo è molto evidente e di tessitura leggermente oleosa.
Colori ammessi: sono ammessi tutti i colori riconosciuti per i Segugi.
Difetti più ricorrenti: monorchidismo, criptorchidismo, andatura scorretta, carattere timido o aggressivo, retrotreno difettoso, orecchie portate male, tartufo depigmentato, coda torta, arti non in appiombo, misure fuori standard, atteggiamento diffidente, pelo liscio, pelo troppo lungo o troppo corto, cane gracile, muscolatura insufficiente.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da H a Q
Versione italiana English version Versión española
Pesci d'acquario Cani e bambini Enciclopedia dei Gatti

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy