Lakeland Terrier
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Gran Bretagna.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 3 - terriers.

E' una razza molto antica. Ha avuto il riconoscimento ufficiale dal Kennel Club nel 1928. La sua culla d’origine si identifica nella regione dei laghi, in un territorio compreso tra le regioni dello Yorkshire, del Westmoreland e del Cumberland. Secondo il parere di molti studiosi, questa razza si sarebbe formata dall’incrocio del “Bedlington terrier” con dei terrier neri-focati. La presenza del sangue del “Bedglinton” è confermata dalla circostanza che a volte nei Lankeland compaiono esemplari con il pelo morbido e lanoso. Nei primi anni della sua esistenza veniva chiamato “Fell Terrier”, che significava “Terrier delle colline”. Questo è stato il cane preferito di molti personaggi famosi. Il primo Club di razza venne fondato nel 1921.

Aspetto generale

Cane di media taglia, adatto al lavoro, ben bilanciato e compatto. Possiede un tronco ragionevolmente stretto. Ha una muscolatura solida e una buona ossatura in rapporto al tronco. La particolarità della razza è la conformazione della sua testa e il suo particolare tipo di pelo. Ha un muso largo, ma non troppo allungato.

Carattere

Cane intrepido, coraggioso e instancabile, queste sono le caratteristiche fondamentali di questa razza. È dotato di un morso forte e tenace. È molto bravo a segnalare la presenza di persone estranee. Molto bravo e educato in famiglia. È una razza veramente eccellente sul terreno da caccia e in tana. È più tranquillo rispetto al “Fox terrier”. Ha comunque bisogno di vivere a contatto diretto con persone molto attive. Ama intraprendere delle lunghe passeggiate. Esige di essere tolettato come gli altri terrier che hanno le medesime caratteristiche di mantello. Comportamento allegro, di espressione intensa, svelto nei movimenti, sempre in attesa in punta di piedi.

Lakeland Terrier Lakeland Terrier (foto www.pgaa.com)

 

Lakeland Terrier Lakeland Terrier (foto www.lakelandterrierclub.org.uk)

Standard

Altezza:  non eccedente i 37 cm alla spalla.
Peso:
 - maschi  kg 7,7
 - femmine  kg 6,5.

Tronco: torace ragionevolmente stretto. Dorso potente moderatamente corto e raccolto.
Testa e muso: testa ben bilanciata, cranio piatto e raffinato. Mascelle potenti e muso largo ma non troppo lungo. Lunghezza della testa dallo stop alla punta del naso che non deve eccedere quella dall’occipite allo stop.
Tartufo: nero, eccetto i cani a mantello color fegato nei quali il naso può essere dello stesso colore.
Denti: livellati con chiusura a forbice perfetta e regolare, quelli superiori ricoprono gli inferiori e sono posti perpendicolari alle mascelle.
Collo: di buona lunghezza, lievemente arcuato e senza traccia di giogaia.
Orecchie: moderatamente piccole, a forma di V e portate vivacemente. Non devono essere piazzate né troppo alte né troppo basse sulla testa.
Occhi: scuri o nocciola. Gli occhi a mandorla sono indesiderabili.
Arti: anteriore diritti e di buona ossatura. Posteriore forte e muscoloso. Cosce lunghe e potenti con ginocchia ben flesse. Garretti vicini al suolo e diritti. Piedi piccoli, compatti, rotondi, con cuscinetti robusti.
Spalla: ben inclinata all’indietro.
Andatura: arti anteriori e posteriori portati diritti e paralleli. I gomiti si muovono perpendicolarmente al corpo, lavorando liberi ai fianchi, le ginocchia non rivolte né internamente né esternamente. Una buona spinta deriva da un posteriore ben flesso.
Coda: solitamente amputata. Ben attaccata, portata allegramente ma mai sopra il dorso o attorcigliata.
Pelle: ben aderente al corpo.
Pelo: denso, duro e resistente alle intemperie con buon sottopelo.
Colori ammessi: nero e tan, blu e tan, rosso, grano, rosso brizzolato, fegato, blu o nero. Sono permesse ma non desiderate piccole macchie bianche sui piedi e sul torace. Il color mogano ed il tan intenso non sono tipici.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, misure fuori standard, colori non ammessi dallo standard, monorchidismo, criptorchidismo, piedi grandi, collo troppo lungo, posteriore poco angolato o scorretto, andatura scorretta, occhio chiaro.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da H a Q
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy