Münsterländer Piccolo
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Germania.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 7 - cani da ferma.

Il Piccolo Munsterlander (Kleiner Munsterlander - Petit épagneul de Munster) è il prodotto dell’incrocio di “Langhaar” e di “Epagneul”, che venne effettuato verso l’inizio del Novecento, nella città di Munster. La sua selezione fu condotta separatamente da quella del “Grande Munsterlander”, per quanto sia simile.

Aspetto generale

Questa razza è la più piccola tra le razze da ferma tedesche. È un piccolo cane dall’aspetto nobile, che riesce ad unire potenza ed eleganza. Cane con buone masse muscolari e ossatura ben proporzionata al resto del corpo.

Carattere

Cane adatto ad ogni genere di caccia, terreno e condizione climatica. Cane ottimo si per la ferma, sia per il riporto. È un cane molto temerario. Molto apprezzato anche come razza da compagnia, date le sue ridotte dimensioni. Molto allegro e giocherellone. Docile e molto veloce. Piuttosto intelligente e facile da addestrare al lavoro. Cane molto pulito.

Münsterländer Piccolo
Münsterländer Piccolo (foto www.jagd-bad-neustadt.de)

Münsterländer Piccolo Münsterländer Piccolo

Münsterländer Piccolo Cuccioli di Münsterländer Piccolo (foto www.tiere-kleinanzeigen.com)

Standard

Altezza:
 - maschi tra i 52 ed i 56 cm
 - femmine tra i 50 ed i 54 cm.

Tronco: molto ben proporzionato e muscoloso.
Testa e muso: l’espressione della testa fa parte del tipo. Giusto rapporto tra muso e cranio. Mascelle forti.
Tartufo: di colore marrone.
Denti: dentatura forte, completa e corretta.
Collo: forte e ben inserito.
Orecchie: sono larghe, con attaccatura alta, ben accostate alla testa, appuntite; non superano troppo il bordo delle labbra.
Occhi: sono di preferenza di colore bruno scuro. Le palpebre sposano bene la forma del globo oculare e la congiuntiva non è visibile.
Arti: sono perfettamente in appiombo e con ottima ossatura. Posteriori forti e ben muscolosi. Angolazioni non eccessive.
Spalla: di giusta angolazione. Ben muscolosa.
Andatura: molto rapida al galoppo. L’andatura naturale è il trotto rapido.
Muscolatura: di buono sviluppo.
Coda: è di lunghezza media, guarnita da una lunga frangia, portata dritta; nel suo ultimo terzo può presentare una leggera curvatura verso l’alto.
Pelo: liscio, serrato, di lunghezza media e leggermente ondulato, ben aderente al corpo.
Colori ammessi: marrone e bianco, marrone e bianco macchiettato; ammesse macchie fulve sul fusello e sull’occhio.
Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, tartufo depigmentato, pelo troppo lungo o troppo ondulato, colori del mantello non ammessi dallo standard, misure fuori standard, monorchidismo, criptorchidismo, orecchie portate male, coda torta, coda portata male, occhio chiaro, dorso insellato, arti non in appiombo, muscolatura insufficiente, obesità, carattere diffidente e timido, angolature del posteriore insufficienti o eccessive.

a cura di Vinattieri Federico - www.difossombrone.it

Razze estere da H a Q
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy