Podenco Andaluso - Podenco Andaluz
Atlante delle razze di Cani

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Spagna.
Classificazione F.C.I.: RAZZA NON RICONOSCIUTA FCI
Gruppo 5 - Cani tipo Spitz e primitivo
Sezione 7 – Tipo Primitivo – Cani da caccia
Senza prova di lavoro
Data di pubblicazione dello Standard di razza: marzo 1992

Cenni storici della razza Podenco Andaluz >>>

Descrizione
Il Podenco Andaluso è una razza che presenta tre taglie diverse e, all’interno di esse, esistono tre varietà di pelo distinte.
Le taglie sono:
- Podenco Andaluso di taglia grande
- Podenco Andaluso di taglia media
- Podenco Andaluso di taglia piccola
Il pelo può essere di tre tipi:
- Tipo duro (ruvido e lungo)
- Tipo setaceo (liscio e lungo)
- Tipo raso (corto e fine)

Impiego
Il Podenco Andaluso è un animale che per il suo olfatto ed il suo sviluppato istinto di caccia è capace di affrontare con totale successo sia la ricerca del coniglio nei roveti, sia la cattura del cinghiale, come il riporto dell’anatra in acqua. Se a questa capacità aggiungiamo l’agilità e la resistenza straordinaria che lo caratterizzano, ci troviamo di fronte ad un animale eccezionalmente dotato per la caccia.

Aspetto generale

E’ un cane armonico, compatto, molto rustico con un buon assetto.

Temperamento e comportamento

Di grande intelligenza, nobiltà, socievolezza, è sempre attento.
Le giuste reazioni agli stimoli denotano un carattere vivace ed equilibrato
Molto affettuoso, docile  e leale con il proprietario,  rompe questo legame in caso di  castigo ingiusto.
Tutto ciò gli conferisce una grande capacità di apprendimento.
E’ un cane nato per cacciare, con un eccellente olfatto, molto resistente alla fatica, non si scoraggia davanti a niente, metodico e rapido nella ricerca, con impulso e allegria dietro alla preda, tanto nella caccia maggiore che in quella minore, essendo un eccellente cane da riporto di pelo e di penna sia in acqua che su terreno accidentato.

Podenco Andaluso Bizzarro, Podenco Andaluso a pelo raso (foto http://podencalia.blogspot.com)

Podenco Andaluso a pelo raso Podenco Andaluso a pelo raso (foto http://podencalia.blogspot.com)

Standard RSCE

Altezza al garrese:
- taglia grande: maschi: 54-64 cm/Femmine: 53-61 cm
- taglia media: maschi: 43-53 cm/Femmine: 42-52 cm
- taglia piccola: maschi: 35-42 cm/Femmine : 32-41 cm

Peso:
- taglia grande: 27 Kg (± 6 kg)
- taglia media: 16 Kg (± 6 kg)
- taglia piccola: 8 Kg (± 3 kg)

TESTA
Il cane Podenco Andaluso ha una testa media, molto proporzionata e forte.
A forma di tronco di piramide, non presenta forte depressione tra cranio e muso la cui parte terminale non è appuntita, bensì piuttosto quadrata; la parte terminale della canna nasale è leggermente subconvessa.

Regione craniale:
Forma del cranio: Subconvesso.
Direzione degli assi longitudinali superiori del cranio e del muso: di profilo, coincidenti anteriormente, formando un angolo di 18 gradi.

Profilo superiore: lievemente subconvesso.
Larghezza del cranio: inferiore alla sua lunghezza con pochissima differenza.
Forma del cranio: subconvesso.
Forma delle arcate sopracciliari: poco pronunciata
Protuberanza della cresta occipitale. lievemente accennata
Stop (grado di depressione naso-frontale): lieve e poco marcato

Regione facciale
Tartufo: di forma rotonda, di media dimensione, narici ben aperte e color miele.
Muso: meno corto della metà della misura totale della testa.
La profondità e la larghezza sono simili.

Profilo naso-frontale: dritto, con lieve inclinazione nell’estremità distale
Profilo e forma della mandibola inferiore: diritta
Labbra: solide, sottili, ben accostate, aderenti e color miele.

Mandibola e denti:
Forma della mandibola: la mandibola è ben sviluppata e accompagna progressivamente forti mascelle creando un insieme robusto e potente.

N° dei denti: 42 ben sviluppati.
Posizione degli incisivi. In perfetta opposizione
Morso: a forbice o tenaglia (preferibilmente a forbice)
Guance, forma e apparenza: tondeggianti e molto muscolate.

Occhi: Di dimensione piccola e forma tondeggiante, visti di fronte, la loro posizione è alla medesima distanza dal tartufo e dalla nuca. Espressione vivace ed intelligente.
Iride di colore variabile tra i distinti toni miele o nocciola.
La direzione dall’apertura delle palpebre va alla base delle orecchie.
La pigmentazione dei margini palpebrali è in accordo con il colore del tartufo o del manto.

Orecchie: la collocazione dell’orecchio è di inserzione media, con ampia base di inserimento, eretto energicamente quando è in attenzione. La sua forma è triangolare con le punte smussate. L’estremo laterale della base coincide con l’angolo dell’occhio.

Collo: il profilo superiore è quasi dritto, di dimensione media, di forma cilindrica, con ampia inserzione nella testa e nel tronco, tendendo a formare un angolo di 45 gradi con il diametro longitudinale del corpo. Di grande muscolatura, asciutto, con pelle aderente che mai forma giogaia.

TRONCO
La linea superiore, o linea dorsale, ha tendenza all’orizzontalità.

Garrese: Garrese poco prominente e di ampia inserzione nel collo.

Dorso: la linea superiore è dritta, la muscolatura ben sviluppata.

Proporzione della lunghezza del dorso e del rene: relazione dorso/rene : 2/1
Lombo:
- lunghezza: corto
- larghezza: di grande larghezza
- muscolatura: molto sviluppata

Groppa:
Profilo leggermente tondeggiante.
Inclinazione: leggermente inclinata.
Lunghezza: lunga.
Larghezza: simile alla lunghezza

Petto:
Lunghezza: in lunghezza e larghezza simile al diametro bicostale.
Profondità della gabbia toracica: è abbastanza profonda.
Forma delle costole: le costole sono robuste e leggermente arcuate.

Avanpetto: ampio, profondo e fortemente muscolato.

Addome:
Contorno inferiore: retratto (raccolto).
Forma dell’addome: il ventre è rotondo e muscoloso.
Forma delle pliche del ventre: non ha pliche sul ventre.

Coda:
Inserzione: inserzione bassa.
Forma: arcuata.
Lunghezza: non deve oltrepassare in lunghezza il garretto
Dimensione: di spessore medio.
Portamento a riposo: a forma di sciabola verso i garretti
Portamento in movimento: a forma di mezza luna fino in alto, più o meno chiusa

Descrizione della coda
Forte, ricoperta di pelo abbondante, non fa mai bandiera, durante la caccia la muove allegramente, mai si taglia. Sono presenti macchie di bianco nella parte terminale della medesima negli esemplari di color cannella.

ESTREMITA’

ARTI ANTERIORI
Apparenza generale:
Arti anteriori visti di fronte: di spessore medio, appiombi corretti e sviluppo muscolare pronunciato.
Arti anteriori visti di lato: braccia di proporzioni medie, presentano forte muscolatura e articolazioni armoniche con la scapola, senza brusca e marcata intersezione.

Gomiti ampi, ben visibili e paralleli al piano mediano del corpo.
Proporzione in relazione al corpo: ben proporzionati.

Spalle:
Lunghezza: di proporzioni medie.
Inclinazione: scarsamente obliqua.
Muscolatura: forte.
Inclinazione dell’angolo dell’articolazione scapolo-omerale: scarsamente obliquo.

Braccio:
Lunghezza: di lunghezza media ed evidente sviluppo muscolare.
Caratteristiche e forma dell’osso: forti.

Gomito:
Posizione e angolo del gomito: Gomiti ampi, evidenti e paralleli al piano mediano del corpo, con angoli aperti.

Avambraccio:
La lunghezza dell’avambraccio è proporzionata al resto delle estremità e di forte muscolatura.
Caratteristiche e forma dell’osso: forte.

Carpo: Larghezza: simile alla grossezza dell’avambraccio.

Metacarpo:
Lunghezza: di lunghezza media e ben proporzionato.
Larghezza: di spessore simile al carpo.
Posizione o inclinazione: quasi verticale.

Piedi anteriori:
Piede a forma rotonda, né di gatto, né di lepre.

Forma e curvatura delle dita:
La curvatura delle dita poco pronunciata, sono quasi dritte e forti.
Le unghie sono di colore bianco o castano, spesse e forti.
I cuscinetti plantari sono duri e resistenti, di colore chiaro o castano.

ARTI POSTERIORI
Apparenza generale: bene in appiombo, molto forti e con grande sviluppo muscolare.
Arti posteriori visti da dietro: Forti e perfettamente in appiombo.
Proporzioni in relazione al corpo: lunghi.

Cosce:
Lunghezza: lunghe, ampie, con muscolatura sviluppata, discendono scarsamente oblique.
L’angolo dell’articolazione coxo-femorale: di 110 gradi approssimativamente

Ginocchia:
Posizione: Medio/alta.
Angolo di articolazione femorale/tibiale: approssimativamente 110 gradi.

Gamba:
E’ forte, con un tendine calacaneo-tibiale posteriore che rapidamente si separa dalla tibia per formare un fascio muscolare molto sviluppato.
Lunghezza: Breve in relazione alla coscia. Posizione: abbastanza verticale.
Forma e caratteristica dell’osso: robusto.

Garretto:
E’ ben angolato, asciutto, con forti tendini e solido. E’ breve, è lontano da terra. Ben proporzionato con gli altri diametri ossei.
Dimensione (spessore): di dimensione similare al metatarso visto da dietro.
Angolo dell’articolazione tibia/tarso: Da 150 a 160 gradi.

Metatarso:
Lunghezza: Molto lungo.
Larghezza: Visto di dietro è più spesso della gamba.
Posizione: verticale.

Piedi posteriori:
I piedi posteriori sono simili agli anteriori, o leggermente più aperti e allungati.
Forma: medi, né di gatto, né di lepre.
Curvatura delle dita: similari a quelle davanti, dita forti con scarsa curvatura.
I cuscinetti plantari sono duri e resistenti, di colore bianco o castano. Le unghie sono spesse e dure, di colore bianco o castano.

MOVIMENTO
Il movimento preferito nelle gare ed esposizioni è il trotto. Nella caccia è il trotto rapido intercalato dal galoppo.

Cute:
E’ di spessore medio, forte, ben aderente, di gran resistenza, non esistendo alcuna piega o plica in nessuna zona del corpo.
Pigmentazione: La pelle è di colorazione chiara o in armonia con il colore del pelo.

Manto:
Lunghezza:
Pelo raso o liscio: 2 cm. con (± 1cm)
Pelo Duro: 5 cm con (± 1cm)
Pelo Lungo: 8 cm con (± 2cm)

Tessitura:
Il pelo raso al tatto è liscio e disteso.
Il pelo duro (o cerdeño) al tatto è ruvido, forte.
Il pelo lungo (o sedeño) al tatto è liscio.
Tanto nel pelo “sedeño”, come nel “cerdeño” il pelo è abbondante in tutte le zone del corpo e si presenta più corto sulle estremità e sulla testa.
Da rilevare l’assenza di sottopelo.

Colore:
Colore base: il mantello è bianco o cannella, o ben integrato da ambedue i colori. Il colore bianco esiste nelle sue varianti argentate, mate e avorio; il cannella può variare dal chiaro al cannella acceso.
Colori ammessi: Cannella e Bianco.
Colori non ammessi: il resto dei colori.

DIFETTI
Ogni deviazione dai criteri sopraesposti è da considerarsi un difetto, da penalizzare secondo la gravità in relazione al grado di scostamento dallo standard.
Di seguito sono elencati tutti i difetti nelle seguenti tabelle:

Difetti Eliminatori Generali:
- Monorchidismo
- Criptorchidismo
- Albinismo
- Prognatismo
- Enognatismo

Difetti Eliminatori Specifici della Razza:
Capo:
Forma del capo: testa stretta – testa larga.
Assenza di stop.
Nella dentizione:
Assenza di più di due premolari – Assenza di alcuni incisivi o canini.
Orecchie:
Orecchie non completamente erette – Orecchie amputate.
Occhi:
Iride di colore azzurro o verde.
Estremità:
Presenza di artigli o di speroni.
Gravi difetti di appiombo.
Coda:
Coda amputata – Coda lunga.
Pigmentazione:
Presenza di nero o di altro colore che non sia il bianco o cannella o qualsiasi delle sue tonalità.
Funzionalità:
Scagnare (abbaiare) con timbro di voce non conforme e senza ragione.
Recupero imperfetto. Assenza di resistenza e agilità nella caccia. Timore del colpo di fucile.
Ritmo di caccia molto lento.

Real Sociedad Canina de Espana - www.rsce.es

Traduzione di Susanna Hollesch

Razze estere da H a Q
Versione italiana English version Versión española
Il coniglio nano Il manuale del Gatto Enciclopedia internazionale dei Cani
Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - [email protected]