Ordini: Psocotteri
Atlante di Entomologia Agraria - Insetti utili e dannosi

Gli Psocotteri sono insetti eterometaboli, di piccole dimensioni (da 1 ad alcuni mm); il capo è ben sviluppato e porta sottili e lunghe antenne. L'apparato boccale è masticatore, fornito di robuste mandibole; le ali, quando sono presenti, sono membranose e di dimensione diversa: il primo paio è solitamente più grande del secondo. In Italia si trovano circa trenta specie che vivono prevalentemente all'aperto, tra la corteccia degli alberi e tra i residui vegetali; inoltre si possono trovare anche nei nidi degli uccelli e di insetti, come gli Imenotteri, ed infine alcune specie vivono nelle abitazioni. La nutrizione è varia e può essere a base di muffe, licheni, alghe, polline ed infine carta e resti di animali.
Tra le specie che vivono all'aperto ricordiamo:
- Ectopsocus briggsi McLac.; questa specie si nutre delle fumaggini dell'olivo e degli agrumi;
- Liposcelis (Troctes) divinatorius (Miiller); si trova nelle abitazioni dove può causare danni alle raccolte di insetti e altri animali ed agli erbari;
- Trogium pulsatorium L.; deve il suo nome al caratteristico ticchettio prodotto dalle femmine che, battendo con l'addome sulla superficie in cui si trovano, richiamano i maschi. Un tempo venivano detti "orologi della morte".

Psocus leidyi Aaron (foto John R. Maxwell)

Versione italiana English version Versión española
La coltivazione della vite Guida al biologico Coltivare ed allevare per l'autosufficienza della famiglia

Zootecnia Cani e gatti Coltivazioni erbacee Fruttiferi Coltivazioni forestali Insetti Prodotti tipici Funghi Parchi ed aree protette
Copyright © www.agraria.org - Codice ISSN 1970-2620 - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy